8 marzo, Sciopero globale per i diritti delle donne

L'8 marzo non è un'occasione per andar per ristoranti e fiorai, ma è una giornata di lotta per la dignità delle donne. Non vogliamo mimose ma Rispetto. L'8 marzo è sciopero delle donne: niente spesa, pulizie e niente ufficio per un giorno. Se le nostre vite non valgono, allora ci fermiamo.

Video del Giorno

8 marzo, Sciopero globale per i diritti delle donne corteo manifestazione foto michele lapini

La Giornata internazionale della donna, nota più comunemente come Festa della donna, è un evento mondiale che celebra i successi delle donne, dalle conquiste politiche a quelle sociali ed economiche; ma sono ricordate anche le discriminazioni e le violenze che tutt'oggi le donne subiscono in tutto il mondo.
Le origini risalgono ai primi anni del 1900 ed è stato scelto l'8 marzo come data per celebrarla, riunendo governi, organizzazioni femminili, aziende e associazioni di beneficenza.
Quest'anno in particolare, l'8 marzo 2017, non sarà semplicemente una giornata celebrativa, con mimose o fiori vari e cioccolatini: non c'è niente da festeggiare.
Bisogna cambiare! Tutto.
Come? Con una giornata senza di noi!
Il prossimo 8 marzo sarà l'occasione per ridare a questa giornata il suo vero significato, quello della lotta per la dignità delle donne, per dare loro innanzitutto il diritto al lavoro e alla parità salariale, a difenderle contro la violenza e contro il sessismo.
È per questo che è stato è stato lanciato lo Sciopero globale delle donne.

8 marzo, Sciopero globale per i diritti delle donne manifestazione protesta corteo washington bandiera americana alberi casa bianca cartelli scioperanti

Come aderire allo Sciopero globale dell'8 marzo?

Si tratta di uno "Sciopero Globale" cui hanno aderito più di 40 Paesi del mondo, compresa la Womens's March di Washington.

In Italia, in occasione della Giornata internazionale della donna, la Rete Non Una Di Meno ha promosso lo sciopero delle donne con astensione dal lavoro produttivo e riproduttivo (lavoro di cura).
Tutte le donne sono invitate a scendere in piazza per promuovere azioni a sostegno di una cittadinanza contro ogni forma di violenza, sfruttamento e discriminazione.
Lo sciopero è indetto dai sindacati di base per 24 ore da Slai Cobas, Usi, per il sindacato di Classe, Cobas, Confederazione dei Comitati di Base, Usb, Sial Cobas, Usi-Ait, Usb, Sgb e dalla Flc-Cgil, per otto ore.
Questo garantisce la copertura sindacale, "indipendentemente dal fatto che si sia iscritta o no a qualunque sindacato", come precisano le promotrici che indicano anche una mail cui scrivere nel caso di dubbi: nonunadimeno@gmail.com.
«Se le nostre vite non valgono, allora ci fermiamo»
sono le parole d'ordine dello Sciopero globale.
Un urlo che rimbalza in ogni angolo del mondo: quindi uniamoci tutte, NON UNA IN MENO, siamo, almeno una volta, solidali l'una all'altra, in memoria di tutte quelle donne che hanno perso tutto, compresa la loro vita. #NonUnaDiMeno #LottoMarzo
Notizie di cronaca, non appena apriamo un giornale o accendiamo la TV, ci mettono a dura prova con la realtà e i femminicidi purtroppo in continuo aumento.
8 marzo, Sciopero globale per i diritti delle donne lotto marzo sciopero globale delle donne manifesto La violenza purtroppo è diventata un fenomeno strutturale della nostra società, che condiziona, nostro malgrado, le nostre vite.
Che sia in famiglia, per strada, a scuola, al lavoro o in altro luogo, donne, ragazze, fermiamoci!
Il prossimo 8 marzo dobbiamo tutti astenerci da ogni attività produttiva che ci riguardi.
Con questo sciopero dobbiamo cercare di riaffermare la nostra forza partendo appunto dalla nostra sottrazione.
Scendiamo tutte nelle piazze, uniamoci, forti del nostro essere donne a dispetto di chi uccide per il "troppo amore", di chi ci lascia morire negli ospedali per la sua obiezione di coscienza, di chi processa le donne e i suoi comportamenti invece di condannare chi le ha stuprate, di chi ci offre un lavoro con uno stipendio più basso rispetto a un uomo con pari mansioni e di tante, tante altre forme di violenza e discriminazione.
Molto interessante la partecipazione allo sciopero delle donne dei Centri Antiviolenza della rete "D.i.Re", donne in rete contro la violenza, che ne rappresenta circa 77 in tutto il territorio italiano e che ha pubblicato tre brevi video per invitare tutte le donne a incrociare le braccia l'8 marzo e unirsi alla mobilitazione planetaria.

8 marzo, Sciopero globale per i diritti delle donne manifestazione corteo piazza gente cartelli protesta donna uomini


>
C'è chi lo farà con assemblee nei luoghi di lavoro, con presidi e piazze tematiche, con cortei in numerose città, flash mob , proteste sul web come il TweetStorm: l'8 marzo partecipate, dite la vostra per dimostrare che se le donne si fermano, si ferma il mondo.
8 marzo, Sciopero globale per i diritti delle donne manifestazione protesta cartelli bandiere donna bianco nero
Lasciate un commento, una vostra opinione, sarà ben gradita!
Visitate la nostra Home e venite a trovarci anche su Facebook e Google+
Il passa parola è sempre utile e un vostro "Mi piace" sempre gradito! (🌸◠‿^) ❤
❤❤❤ Grazie per la lettura ❤❤❤

Commenti sull'articolo
Lascia il tuo commento