Come aiutare i bambini con la matematica grazie alla linea del 20

Un valido metodo per insegnare la matematica ai bambini della scuola primaria attraverso uno dei giochi didattici più utili e divertenti per imparare a far di conto. Questo metodo d'insegnamento, attraverso delle tessere, aiuta le mamme a seguire i figli nei compiti a casa.

Come ogni genitore sa, l'impatto con la scuola può non essere sempre facile: il distacco dalla famiglia e il nascere di nuove regole possono "stordire" i bimbi, per non parlare delle tantissime nuove informazioni che si trovano a immagazzinare nell'arco di poco tempo. Proprio per questo motivo,i modelli didattici cambiano costantemente nel tempo, rendendosi via via più adatti ai piccoli alunni in modo da essere più facilmente assimilabili.
compiti matematica scuola

Che cos'è la Linea del 20

Un esempio è sicuramente la linea del 20 , un supporto analogico che simula le dita delle mani (beh, di mani ne simula quattro!). Questo strumento è molto utile dato che i bambini in età scolare, pur essendo in grado di apprendere con facilità nuove informazioni, non hanno ancora sviluppato la capacità di avere un pensiero astratto, perciò poter toccare con mano un oggetto che li aiuti nel calcolo sarà assolutamente utile a donargli sicurezza, e tutti sanno quanto questa sia indispensabile per accostarsi alla matematica con serenità!
Solitamente, per far prendere confidenza con questo strumento, si inizia alzando uno ad uno ogni tasto fino alla fine, contando fino a 20. Anche se il bimbo non è ancora capace di elencare i numeri o è incerto, potrà sempre leggere il numero scritto sulla tessera alzata. Attraverso il supporto visivo inoltre, sarà facile anche insegnare quelli che sono i "numeri cugini", come ad esempio 1-11, 2-12 e così via, alzando ed abbassando i tasselli ogni volta; questo esercizio stimolerà inoltre il ragionamento logico.

Come insegnare ai bambini a contare

Attraverso la divisione delle tessere, abbinate a gruppi di cinque, sarà facile insegnare ai vostri bambini a contare più numeri alla volta, quindi facendo contare prima 5, poi 10 e così via fino a raggiungere il 20. Inoltre, se si vuole rendere più "difficile" la conta, si potrà iniziare alzando le ultime caselle e togliendo così il supporto del numero scritto. Se infatti si alzerà la tessera del 20, il bambino dovrebbe comunque contarne "una".
Uno dei giochi didattici più utili e divertenti per imparare a far di conto, è quello di chiedere di alzare ed abbassare il numero di caselle richieste. Se ad esempio chiediamo ad un bimbo di sollevare sette caselle, inizialmente questo dovrà contare, man mano che prenderò confidenza con lo strumento però, la sua mente inizierà a fare in automatico piccole operazioni senza nemmeno rendersene conto, smettendo di contare il singolo numero e andando invece a sollevarne "5+2".
Ogni genitore ed ogni insegnante sanno quanto sia importante creare un buon rapporto tra il bambino e la didattica, dato che certi "traumi" dovuti ad un accostamento sbagliato a certe materie possono influire negativamente su tutto il percorso scolastico, anche in maniera profonda e continuativa negli anni. Ecco perché la linea del 20 è sempre più amata ed utilizzata nelle scuole o per i compiti a casa.

Utile per i bambini ipoudenti e per gli stranieri

Questo è uno strumentomolto utile anche a tutti quei bimbi ipoudenti o che non conoscono ancora bene la nostra lingua, infatti grazie ad un supporto visivo e allo sviluppo dell'orientamento spaziale, trovare i numeri ed imparare a contare sarà molto più facile, assimilando anche il concetto di simmetria e spazio.
È necessario che gli adulti, in particolar modo i genitori, tengano sempre a mente che molti esercizi che possono sembrare scontati non lo sono affatto per un bambino che sta ancora imparando concetti come ritmo, spazio e ancora una volta, pensiero astratto. Se per un adulto iniziare a contare dal fondo della linea del 20 può essere una cosa sciocca o con poco senso, per un bambino non lo è, si andrà invece a ribaltare un modello logico al quale probabilmente non aveva ancora mai pensato.
Insomma, la scuola cambia e si migliora sempre, e proprio per questo che la linea del 20 è uno strumento pensato a misura di bambino, rendendosi molto più facile da utilizzare rispetto ai più classici regoli colorati che si portavano in classe tempo fa.
Visita la nostra Home e vieni a trovarci anche su Instagram, Facebook, Telegram e Pinterest, grazie.

Commenti sull'articolo
Lascia il tuo commento

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Telegram: