Epifania, tutte le feste porta via | Leggenda Storia e Tradizioni della Befana

La festa dell'Epifania, le tradizioni popolari delle regioni italiane, le origini della festa della Befana, la storia e la leggenda della vecchietta che vien di notte: cosa lascerà nella calza la Befana? Dolci o carbone?

La Festa dell'Epifania, le cui origini si perdono nel tempo, unisce il sacro e il profano: da una parte c'è la tradizione cristiana con l'arrivo dei Re Magi che, seguendo la stella cometa, vengono a far visita a Gesù Bambino portando oro, incenso e mirra; dall'altra la tradizone popolare che discende da origini precristiane, da riti pagani legati ai cicli stagionali e alla natura per poi unirsi al folclore, con la simpatica vecchietta, la Befana.

Epifania, tutte le feste porta via Leggenda Storia e Tradizioni della Befana befana 6 gennaio festaOrigini e storia della Befana

La Befana, corruzione lessicale di Epifania, prima in bifanìa e befanìa, è una figura folcloristica, popolare in alcune regioni italiane e poi in tutta Italia.
Gli antichi romani, ereditando questi riti pagani, credevano che la dodicesima notte dopo il solstizio invernale si celebrasse la morte e la rinascita della natura, con delle figure femminili che volavano sui campi colivati, per propiziare i raccolti futuri. A partire dal IV secolo la Chiesa di allora cominciò a condannare tutti i riti e le credenze pagane, ritenedole frutto di influenze sataniche; il popolo però non smise di credere ai voli notturni di figure magiche e, dopo varie sovrapposizioni, si giunse, nel Medioevo, all'attuale Befana.

La leggenda della Befana

Epifania, tutte le feste porta via Leggenda Storia e Tradizioni della Befana re magi deserto stella cometa epifania stelleEpifania, tutte le feste porta via | Leggenda Storia e Tradizioni della Befana calza rossa bianca carbone neroUna leggenda narra che i Re Magi, durante il loro viaggio, chiesere indicazioni ad una vecchia donna che non seppe aiutarli; i Re Magi le chiesero se volesse accompagnarli a far visita a Gesù Bambino, ma la vecchia rifiutò.
Dopo però la vecchina si pentì e così decise di mettersi anche lei in viaggio, distribuendo doni a tutti i bambini che incontrava, sperando che uno di loro fosse Gesù Bambino.
Da allora, la simpatica Befana, viene raffigurata come una strega buona, con il naso adunco e i vestiti rattoppati che porta dolcetti e regali ai bimbi buoni e carbone a quelli cattivi.
I bambini, la notte tra il 5 e il 6 gennaio, appendono calze per ricevere i suoi doni.
Sperando che siano delle dolci leccornie e non l'amaro carbone!
Torniamo anche noi bambini e festeggiamo la Befana ricordando una belle filastrocca di Gianni Rodari:
Mi hanno detto, cara Befana,
che tu riempi la calza di lana,
che tutti i bimbi, se stanno buoni,
da te ricevono ricchi doni.
Io buono sono sempre stato
ma un dono mai me l'hai portato.
Anche quest'anno nel calendario
tu passi proprio in perfetto orario,
ma ho paura, poveretto,
che tu viaggi in treno diretto:
un treno che salta tante stazioni
dove ci sono bimbi buoni.
Io questa lettera ti ho mandato
per farti prendere l'accelerato!
O cara Befana, prendi un trenino
che fermi a casa d'ogni bambino,
che fermi alle case dei poveretti
con tanti doni e tanti confetti.

L'Epifania

L'Epifania o Epifania del Signore è una festa cristiana celebrata dodici giorni dopo il Natale, il 6 gennaio: la data ricorda la visita dei Re Magi a Gesù Bambino ed è una delle massime solennità celebrate.
La Festa dell'Epifania in Italia è una festa nazionale e in molte regioni si organizzano sagre, feste popolari, concerti, mercatini e falò; inoltre, in molti comuni viene celebrato il Befana Party con le elezioni di Miss Befana.
Come sempre ci si ritrova a tavola, con menù simili a quello di Natale, un'ulteriore occasione per ritrovarsi in compagnia di amici e parenti.

Dolci italiani per la Befana

Epifania, tutte le feste porta via Leggenda Storia e Tradizioni della Befana pinza dolce epifania befana veneto albero di nataleIn molte regioni italiane viene preparata la focaccia della Befana, al cui interno viene messa una fava che porterà fortuna a chi la troverà. Nel Veneto si prepara la Pinza, una specie di panettone ricco di canditi, di antiche origini contadine.
Nel Piemonte due fave, una bianca e una nera, vengono messe all'interno della Fugassa d'la Befana: in questo caso è meglio non trovarle se non si vuole pagare pane e vino.
I cavallucci di Siena sono tipici di questo periodo in Toscana, mentre in Campania si può fare una bella scorpacciata degli immancabili Struffoli.

La Calza della Befana

Nella calza della Befana si possono mettere caramelle, cioccolati vari, lecca lecca, marshmallows e tanti, tanti altre dolcetti per la gioia dei bambini.
Quindi prepariamoci per l'ennesima abbuffata, a sorridere agli (ormai sempre più in voga) sms spiritosi e alle barzellette e frasi spiritose, aspettando la Befana che "vien di notte con le scarpe tutte rotte".
Epifania, tutte le feste porta via Leggenda Storia e Tradizioni della Befana calze befana camino albero di natale epifania
Lascia un commento qui sotto o sulle nostra pagine Facebook e Google+, facci sapere se la ricetta ti è piaciuta. Ci farà molto piacere.
= = = 🎄 = = = 🌟 = = = 🎄 = = = 🌟 = = = 🎄 = = = 🌟 = = = 🎄 = = = 🌟 = = = 🎄
Se vuoi altri consigli o scoprire altre ricette, visita la nostra Home 🌟(◕‿◕)🌟 Grazie ❤ Troverai tante buone idee!
Se non sei ancora nostro fan, clicca su "Mi piace" e raggiungici su Telegram, Pinterest, ti aspettiamo! 🎅(◕‿◕)🎄 ❤

Commenti sull'articolo
Lascia il tuo commento

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Telegram: