Uomini e donne al volante: una infografica svela (finalmente) tutta la verità

Se sei una donna al volante ti sei sicuramente imbattuta nel luogo comune più gettonato secondo cui le donne non sanno guidare. Una infografica realizzata da automobile.it sfata il pregiudizio e ti regala anche qualche consiglio per far ricadere la colpa sugli uomini.

Video del Giorno

Uomini e donne al volante: una infografica svela (finalmente) tutta la verità automobili auto uomo capelli castani guida sorriso donna capelli raccolti chignon orecchini occhiali da sole specchietto retrovisoreQuante volte ti è capitato di sentir dire "Donna al volante, pericolo costante"?
Quante volte avresti voluto dimostrare che no, non è vero che le donne non sanno guidare.
Deve averlo pensato anche automobile.it, sito specializzato nella compravendita di auto usate, che ha realizzato una infografica per sfatare il luogo comune.
L'infografica "Uomini e donne al volante. Tutta la verità" descrive quello che succede sulle strade italiane e tutte queste differenze non sembrano proprio esserci. Dai dati analizzati e pubblicati da automobile.it si scopre che gli uomini guidano più delle donne e rappresentano il 57% di chi guida un'auto. La differenza è minore se si considerano i chilometri percorsi al volante.
Secondo le ultime rilevazioni disponibili, che risalgono al 2015, in un anno un uomo guida in media per 11.500 chilometri, coprendo la distanza che separa Roma da Manila, la capitale delle Filippine.
Le donne, invece, si fermano a 10.600 chilometri, da Roma a Giacarta, la capitale dell'Indonesia.
In tutto sono meno di tre chilometri al giorno.
È vero, invece, che le donne fanno qualche incidente in più ma il gap è in trend decrescente.
È interessante, inoltre, scoprire come uomini e donne scelgono quale auto comprare, soprattutto se usata.
Le donne, e questo lo si poteva immaginare, si rivelano più pragmatiche e impiegano il 10% del tempo in meno per prendere una decisione.
Anche le auto più cercate su automobile.it rivelano questo "stile": le donne cercano soprattutto city car (come Smart e Mini) mentre gli uomini si confermano sognatori e guardano al lusso: Ferrari, BMW e Porsche sono al centro dei loro desideri.
L'infografica di automobile.it analizza poi le ragioni alla base del pregiudizio.
Dai dati raccolti emerge che il 50% degli automobilisti pensa che le donne al volante siano più insicure e più distratte degli uomini. Sempre le donne avrebbero maggiori difficoltà a nascondere il proprio stress alla guida: quattro su cinque ammettono infatti di sentirsi sotto pressione mentre sono in auto.
Se neanche i numeri riescono a sfatare il luogo comune, ecco qualche spunto per il futuro. Il 45% delle intervistate pensa che l'unico modo per cambiare il pregiudizio sia guidare meglio degli uomini mentre un altro 45% è ormai convinto che sia impossibile.
Otto donne su cento si dicono sicure che sia meglio impedire l'uso dell'auto da parte degli uomini mentre due donne su cento sono pronte a diffondere la (falsa) voce che siano gli uomini a non saper guidare.

Commenti sull'articolo
Lascia il tuo commento