Il segreto della ricetta originale per la granita di limone siciliana

Granita di limone, un fresco dessert da servire nelle calde serate estive o a colazione, con delle morbide brioche.


La granita di limone... squisita quella che servono nei migliori bar siciliani, ma per chi abita lontano dalla meravigliosa Sicilia e vuole prepararla a casa propria ecco la ricetta e gli ingredienti giusti per farla.
Chiaro che quella siciliana è molto difficile da imitare, anche per le macchine speciali che utilizzano per mantecarla, ma ad ogni modo la ricetta permette di ottenere un dessert fresco e dissetante, l'ideale per le calde serate d'estate che stiamo vivendo.

Ingredienti

  • un litro d'acqua naturale
  • 250 ml di succo di limone biologico (ottimo la varietà verdello di Siracusa)
  • 250 gr. di zucchero raffinato

Preparazione

Un piccolo segreto è quello di mettere a macerare nel litro d'acqua, per un'ora circa, un limone spaccato in quattro; in questo modo le sostanze aromatiche presenti, sia nella scorza che nel limone, si scioglieranno nell'acqua.
Questo procedimento renderà la granita molto fresca, dissetante e poco calorica, con un sapore molto intenso.
Nel frattempo si procede con la preparazione della granita: dopo aver tolto le fette di limone, si grattugia la scorza di un limone ben lavato.
E' molto importante che il limone sia biologico, soprattutto quando si usa tutta la scorza: i trattamenti antiparassitari e gli altri veleni, che comunemente vengono usati in agricoltura, si disciolgono nell'olio essenziale della scorza, finendo nel nostro organismo.
Non usate mai la scorza di limoni non biologici!
Torniamo alla ricetta: dopo la scorza aggiungete all'acqua lo zucchero, amalgamate bene e fate sciogliere sul fuoco, senza far bollire, fino a quando lo zucchero sarà completamente sciolto.
Non appena sarà freddo, filtrate, aggiungete il succo di limone già filtrato e amalgamate bene.
Ponete il composto in un recipiente adatto per il freezer e fate gelare; controllate spesso, ogni mezz'ora circa, mescolando con una spatolina man mano che inizia a gelare.
E' molto importante fare quest'operazione per evitare che gli aromi e lo zucchero si depositino sul fondo, lasciando in superficie solo il ghiaccio insapore.
Preparandola il giorno prima, potete uscire il contenitore ogni due ore e mescolare bene, ripetendo l'operazione finché andrete a dormire.
Lo so, è un po' noioso, ma il risultato ne vale la pena!
L'indomani mattina estraete il recipiente dal freezer mezz'ora prima di servire la granita: quando il ghiaccio inizia a fondere, con un mixer o una frusta a immersione, lavorate per bene la granita, fino a raggiungere il grado di cremosità desiderato.
Potete gustarvi la granita a colazione accompagnata da morbide brioche, come si usa in Sicilia.
Provatela e fatemi sapere se vi è piaciuta, ciao!

Commenti sull'articolo
  • minichos 27 Lug 2012

    che buona la granita siciliana, mio nonno diceva sempre che le cose semplici e genuine sono sempre le miglioeri!Acqua, limone e zucchero..più semplice di così!

Lascia il tuo commento