Gli occhiali con lenti progressive, cosa sono e a chi servono

Come scegliere gli occhiali da vista giusti? Quali tipi di occhiali possono essere offerti alle persone con presbiopia? Come adattarsi a questo tipo di occhiali? Ecco gli elementi da considerare per trovare gli occhiali perfetti.

Dopo una certa età è comune a tutti avere qualche piccolo problema di vista. Si tratta della presbiopia, problematica che si presenta a causa dell'invecchiamento, che causa una progressiva difficoltà a mettere a fuoco nelle zone più vicine agli occhi. Fortunatamente da ormai 60 anni sono disponibili le lenti Varilux, delle quali è possibile trovare una dettagliata descrizione a questa pagina: https://www.essiloritalia.it/prodotti/varilux. Si tratta di lenti progressive, che permettono vedere nitidamente da lontano, nella zona intermedia e da vicino, senza dover utilizzare degli occhiali bifocali.
viso donna occhiali da vista mareFonte immagine: Pixabay

Dalle lenti bifocali alle lenti progressive

La problematica principale correlata alla presbiopia si manifesta in coloro che già presentavano altri difetti visivi, come ad esempio l'astigmatismo o la miopia. In questi casi un tempo gli ottici consigliavano l'utilizzo di occhiali bifocali. Si trattava di occhiali muniti di lenti suddivise in due settori, in ognuno dei quali è posta una specifica correzione alla vista. Il risultato è accettabile, ma con qualche problema, dovuto soprattutto allo stacco tra le due parti delle lenti con correzione molto diversa. L'occhiale bifocale costringe a utilizzare solo una piccola parte della lente per vedere da vicino al meglio, mentre tutto il resto della lente può anche essere privo di correzione. Sono disponibili in commercio anche occhiali trifocali, ma la vera soluzione ai problemi della vista dovuti all'invecchiamento consiste nell'utilizzo di occhiali con lenti progressive.

Gli occhiali multifocali

Sono detti occhiali multifocali quelli che montano le lenti progressive Varilux. In pratica queste lenti sono costituite da zone con correzione diversa, comprensive di una fascia intermedia, che consente di vedere al meglio anche a media distanza. La correzione è così massima e non costringe a dover avere a disposizione più paia di occhiali, come avviene spesso in chi soffre di più di un disturbo visivo contemporaneamente. Inoltre garantiscono la migliore visibilità possibile a qualsiasi distanza. Sono perfetti anche per chi si trova spesso a dover svolgere compiti che costringono a posare lo sguardo su zone diverse; si pensi ad esempio a chi lavora molto al computer.
vido donna occhiali da vista rose rosaFonte immagine: Pixabay

Ci si adatta rapidamente

L'utilizzo delle lenti progressive porta a dover muovere la testa assecondando il posizionamento degli occhi. Questo serve per poter sfruttare al meglio le diverse zone delle lenti. Solitamente ci si abitua al nuovo modo di usare gli occhiali nell'arco di pochi giorni, per alcuni è solo una questione di ore di utilizzo. Conviene però passare si dai primi accenni di presbiopia alle lenti progressive; spesso infatti è la routine che si ripete nel tempo a causare maggiori resistenza. L'abitudine a indossare lenti diverse, più paia di occhiali o lenti bifocali più occhiali da lettura spesso cozzano contro il desiderio di passare alle lenti progressive. Se si sente la necessità di vedere meglio a diverse distanze è bene quindi non indugiare, passando subito agli occhiali multifocali. Si tratta per altro di approfittare di una tecnologia che consente di vedere molto meglio, evitando zone morte del campo visivo, o situazioni in cui il singolo paio di occhiali non può essere utilizzato in qualsiasi occasione.
Visitate la nostra Home, troverete tanti altri consigli, ricette e argomenti interessanti; venite a trovarci anche su Facebook, Instagram, Telegram e Pinterest, grazie.

Commenti sull'articolo
Lascia il tuo commento

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Telegram: