Usare i cerotti per smettere di fumare

Le sigarette sono una dipendenza dannosa e qualunque sia la motivazione per smettere di fumare, è quella giusta! Tra i molti metodi disponibili, il cerotto per smettere di fumare è uno dei più usati. Vediamo come si usa e quali sono i vantaggi dei cerotti per smettere di fumare.

Si comincia a fumare spesso da ragazzini, quando si viene sfidati dagli amici o semplicemente ci si annoia. Questo vizio però poi non va più via e con il passare degli anni si iniziano a cercare rimedi e cure per smettere di fumare. I cerotti alla nicotina sono sicuramente lo strumento più utilizzato, ma non sempre sono così efficaci.

Perché si diventa dipendenti dal fumo?

La sostanza per cui si diventa così dipendenti dal fumo del tabacco è sicuramente la nicotina che dopo essere stata rapidamente assorbita dal tratto respiratorio e gastrointestinale, agisce sul cervello e crea dei recettori nicotinici che aumenteranno sempre di più nel corso degli anni.
Per smettere di fumare bisogna quindi alleviare i sintomi dell'astinenza dati dalla nicotina che possono essere: nervosismo, attacchi di fame, depressione e irritabilità.
A volte però non basta contenere i malesseri provocati dall'astinenza, con il passare degli anni anche la gestualità per un fumatore diventa importante: uscire da un locale, accendere la sigaretta e portarla alla bocca sono attività quasi fondamentali per chi le compie da anni ed è proprio per questo che negli ultimi tempi sono nati nuovi strumenti come quelli proposti da KIWI che permettono di mantenere le solite abitudini attraverso però uno stile di vita più sano e salutare.
uomo accende sigaretta accendino
I fumatori più accaniti preferiscono generalmente provare a interrompere la loro dipendenza con i metodi più classici e come primo rimedio iniziano ad indossare cerotti per smettere di fumare.
Grazie a questi prodotti, una quantità prestabilita di nicotina viene somministrata attraverso la cute dell'ex fumatore che in questo modo riuscirebbe a placare il suo bisogno di sigarette.
Nei cerotti il dosaggio di nicotina è molto più basso rispetto a quello di una normale sigaretta, ma solitamente è sufficiente per evitare crisi di astinenza.

Quali sono i vantaggi dei cerotti per smettere di fumare

I cerotti per smettere di fumare hanno vari aspetti davvero vantaggiosi:

  • L'unica sostanza presente nei cerotti è la nicotina, grazie a questi ausili è possibile evitare di assumere molte altre sostanze cancerogene e irritanti presenti nelle sigarette classiche;
  • Rilasciando in maniera costante la nicotina mantengono stabili nel tempo le concentrazioni plasmatiche date da questa sostanza.
  • Evitano il sopraggiungere di altri disturbi, come ad esempio quelli gastrointestinali dato dai chewing gum per smettere di fumare.

Medici e professionisti consigliano sempre, a chi decide di smettere di fumare, di prendere la propria decisione seriamente e di rivolgersi anche a dei professionisti: il fai da te nella maggior parte dei casi non porta a nessun risultato, anzi molto spesso si rischia di peggiorare la propria salute, concedendosi magari una sigaretta mentre si indossa il cerotto e assumendo in questo modo una dose troppo elevata di nicotina.

Questi ausili per produrre l'effetto desiderato devono essere utilizzati nella maniera più corretta possibile, acquistando prima di tutto i cerotti più adatti alle proprie esigenze, in base al peso e alla quantità di nicotina assunta durante la giornata attraverso le sigarette.
L'applicazione del cerotto per smettere di fumare dev'essere molto attenta e precisa, va messo la mattina su una parte di pelle liscia, asciutta e pulita, facendo attenzione a cambiare di frequente posizione durante le varie somministrazioni per evitare reazioni o irritazioni cutanee.
E nel caso in cui compaiano particolari sintomi come mal di testa, sonnolenza, alterazioni visive, confusione, sudore freddo o difficoltà respiratorie, conviene sospendere immediatamente la cura e contattare il proprio medico curante.

Lascia un commento e visita la nostra Home, troverai altri consigli utili, tante ricette e curiosità.
Seguici anche su Telegram, Instagram, Pinterest e Facebook, grazie.

L'articolo è solo informativo, perché Think Donna non offre trattamenti medici né fa diagnosi.
Fate attenzione sempre per eventuali allergie. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico di fiducia e/o di specialisti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Commenti sull'articolo
Lascia il tuo commento

Iscriviti alla newsletter