Cinque porti siciliani da scoprire

Stai decidendo dove andare in vacanza? Vuoi conoscere le zone di mare tra le pi¨ belle della Sicilia? Noi abbiamo selezionato cinque di queste destinazioni, per farti scoprire le zone e le isole siciliane pi¨ belle dove trascorrere le tue vacanze.

Collocata al centro esatto del Mar Mediterraneo, la Sicilia Ŕ stata per secoli luogo di transito e, per usare una parola della nostra contemporaneitÓ, irrinunciabile hub di tutte le rotte commerciali che attraversavano il mondo fino ad allora conosciuto.

Oggi, al netto dell'inevitabile "allargamento" del mondo conosciuto, rimane un'isola al tempo stesso estremamente nota e incredibilmente misteriosa. È un dato di fatto: chi Ŕ stato pi¨ volte in quello che un tempo fu il Regno di Trinacria, pu˛ giurare che a ogni visita si scopre un angolo, un aspetto, un particolare diverso. È questa, forse, la ricchezza di una regione che ancora oggi conserva sacche di arcaicitÓ come forse nessun altro territorio nel Bacino del Mediterraneo.
barche ferme al porto mare Sicilia
Essendo strettamente dipendente dalle acque che la circondano, la Sicilia si presta a essere visitata soprattutto via mare. Ad esempio, Noleggiare una barca in Sicilia (ad esempio con SamBoat, portale che mette in contatto privati proprietari di imbarcazioni e potenziali clienti) e percorrerne le coste alla ricerca di angoli poco conosciuti o frequentati (e ve ne sono, molti pi¨ di quanto si sia disposti a credere) Ŕ un'esperienza che chiunque ami la navigazione dovrebbe provare almeno una volta nella vita. E se da un lato le principali destinazioni marittime della Sicilia sono arcinote, dall'altro ve ne sono alcune che aspettano ancora oggi di essere scoperte dal turismo di massa (o anche solo dal turismo poco pi¨ che occasionale). Noi abbiamo selezionato cinque di queste destinazioni rientranti nel territorio della Regione Siciliana, che comprende non solo l'isola principale ma anche le isole minori: ve le proponiamo qui sotto.

Le destinazioni marittime e le isole pi¨ belle della Sicilia

  1. Ustica. La pi¨ appartata delle isole siciliane settentrionali vede purtroppo il suo nome ancora strettamente legato al disastro aereo del 27 giugno 1980 (in realtÓ avvenuto molto al largo dalle coste dell'isola), in cui persero la vita 81 persone. Ma al di lÓ del tragico dato storico, si tratta di un piccolo gioiello caratterizzato da insediamenti urbani molto contenuti (concentrati prevalentemente nella parte orientale dell'isola), da alcuni monumenti e opere architettoniche di grande suggestione (tra cui segnaliamo il faro di Punta Cavazzi) e da un rigoglioso parco naturalistico. Anche alcuni scorci marini sono area protetta, quindi attenzione a dove dirigete la vostra imbarcazione.
  2. San Vito Lo Capo. Situata sull'estremitÓ nord-occidentale dell'isola, la localitÓ Ŕ conosciuta per la sua baia, sormontata da ben due facciate dell'adiacente Monte Monaco, e per i suoi monumenti che testimoniano la fusione di due culture quasi antitetiche ma entrambe presenti nell'isola: quella normanna e quella araba.
  3. Marzamemi. Si tratta del prolungamento costiero del comune di Pachino, in provincia di Siracusa. Situato in una delle zone pi¨ torride d'Italia (nelle ore pi¨ calde d'estate, spesso il termometro si avvicina pericolosamente ai 50°), ma anche tra le pi¨ produttive dal punto di vista agricolo, Ŕ il "portale" da cui si entra in una sorta di enclave, in cui biodiversitÓ e prodotti a chilometri zero regnano incontrastati.
  4. Licata. A differenza dei precedenti, in questo caso si tratta di un comune di dimensioni considerevoli (circa 35.000 abitanti). Il suo porto - preferibile a quello di Pozzallo in quanto meno trafficato - Ŕ il punto di partenza ideale per esplorare le acque siciliane sul versante meridionale.
  5. Linosa. Situata in posizione strategica, praticamente al centro di un ideale triangolo i cui vertici sono Pantelleria, Malta e Lampedusa, quest'isola vulcanica abitata da poco pi¨ di 400 persone Ŕ l'ideale per una vacanza lontano dalle rotte abituali. Il porticciolo turistico Ŕ situato nella parte meridionale dell'isola, ed Ŕ praticamente una porta verso le coste africane: e anche se quelle libiche sono attualmente impraticabili, quelle tunisine aspettano solo di essere visitate.


Lascia un commento e visita la nostra Home, troverai altri consigli utili, tante ricette e curiositÓ.
Seguici anche su Telegram, Instagram, Pinterest e Facebook, grazie.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Commenti sull'articolo
Lascia il tuo commento

Iscriviti alla newsletter