Come difendere la casa: 8 consigli per la sicurezza domestica

Proteggi la tua casa e i tuoi cari. Ecco cosa devi sapere sui sistemi di sicurezza domestica. I nostri consigli ti aiuteranno a proteggerti e a tenere al sicuro la tua casa.

Come difendere la casa: 8 consigli per la sicurezza domestica furto ladro porta vetri telecamera smartphoneIl furto è la più grande minaccia alla nostra sicurezza a casa e il danno non è solo materiale ma anche psicologico.
Quando i malviventi entrano nella nostra intimità, tra le nostre cose più care, ci fanno sentire impotenti, violati in quella che dovrebbe essere il nostro rifugio sicuro; ci sentiamo molto frustrati e arrabbiati, perché, al di là del valore economico, spesso gli oggetti rubati hanno, per molti di noi, un legame affettivo impossibile da ricomprare.
La garanzia che nessun ladro entri a casa nostra purtroppo non l'abbiamo; possiamo però ridurre la possibilità del furto in casa seguendo alcuni consigli utili.

Consigli per una casa più sicura

  1. Proteggere l'accesso alla casa
    Esamina la tua casa: quali porte e finestre sono gli obiettivi più facili?
    Se qualcuno dovesse rompere una porta o una finestra, è probabile che non sia ascoltato da un vicino?
    Ci sono scale nel vialetto o nel cortile che un criminale potrebbe usare per accedere a una finestra vulnerabile del secondo piano?
    Se le risposte a queste domande sono positive, allora bisogna prendere delle precauzioni e gli eventuali provvedimenti per aumentare la sicurezza della casa, in modo da rendere più difficoltoso al ladro avvicinarsi alla nostra abitazione.
  2. Porte e finestre: blindatura e serrature di qualità
    Muri e recinsioni alte possono essere utili ma non abbastanza da impedire l'accesso ai ladri, soprattutto se si abita in zone remote o circondate da altri edifici; è bene migliorare le serrature e le porte d'ingresso, scegliendo quelle di ottima qualità anche in questione di sicurezza.
    Le porte e le serrature stesse dovrebbero essere di ottima qualità.
    Tutte le porte esterne dovrebbero essere solide, con anima in metallo; è bene dotare ogni porta d'ingresso di uno spioncino, per controllare l'identità di chi bussa alla nostra porta quando siamo in casa.
    Meglio consultare degli esperti nel settore e farsi consigliare delle buone porte blindate.
    Un'attenzione particolare si deve se c'è un ingresso di servizio: molti ladri entrano dalle porte posteriori, specialmente quelle con il vetro. Considerate la possibilità di mettere delle griglie metalliche sul vetro.
    Se la porta di casa non coincide con l'ingresso per la presenza di un cortile o giardino, è una buona idea installare un videocitofono, così possiamo vedere chi suona e nel dubbio evitare di aprire.
    Come difendere la casa: 8 consigli per la sicurezza domestica protezione lucchetto catena
  3. Buona illuminazione
    Prendi in considerazione l'installazione di luci esterne in aree chiave per illuminare le porte e le finestre più vulnerabili.
    Una buona idea è mettere illuminazione con rilevatori sensibili al movimento.
    Assicurati che le luci siano fuori dalla portata dei ladri (potrebbero semplicemente svitare o rompere le lampadine) e metti questo tipo di luci anche su tutti i punti ciechi della tua casa.
    Se esci regolarmente la sera, potresti prendere in considerazione l'uso di un timer per le luci all'interno della tua casa: basta un set di luci che si accendono per pochi minuti in qualche stanza, per far capire che c'è qualcuno dentro casa e allontanare (si spera!) i malintenzionati. Un timer può essere messo anche in altri apparecchi come televisori o stereo.
  4. Controllare sempre i punti di accesso alla casa
    Un altro consiglio che è bene seguire è di aumentare la sicurezza dei vari punti di accesso alla casa, come lucernai, terrazzi, garage e altre aperture di accesso alla propria abitazione così da evitare intrusioni indesiderate.
    Bisogna inoltre evitare tra gli inquilini di casa quel falso senso di sicurezza: ricordarsi sempre di chiudere porte e finestre!
    Sembra una cosa scontata, ma non lo è! Basta una piccola disattenzione e... purtroppo il rischio è dietro l'angolo.
  5. Sistema d'allarme
    Controllare sempre porte e finestre, installare un buon sistema di allarme e antifurto, se possibile con videosorveglianza e rilevatori di movimento, possono essere una buona ed efficace misura difensiva per fermare i tentativi di intrusione e garantire la sicurezza in casa.
    Imposta le telecamere di sicurezza per registrare le aree chiave della tua casa, faranno da deterrente.
    Le telecamere collegate al computer e alle reti wireless possono essere registrate per la visualizzazione in un secondo momento; possono essere anche visualizzate dal vivo tramite Internet.
    Alcuni sistemi di sicurezza domestica sono complessi e dovrebbero essere installati da un professionista.
    Tuttavia, ci sono molti buoni sistemi di sicurezza domestica venduti in kit che possono essere installati con il metodo fai-da-te.
    Come difendere la casa: 8 consigli per la sicurezza domestica telecamera sistema videosorveglianza
  6. Valuta i tuoi oggetti preziosi e mettili in posti sicuri
    Purtroppo, nonostante i vari sforzi e le precauzioni, può capitare che i ladri riescano a introdursi in casa e a rubare soldi e oggetti a noi cari.
    Come difendere la casa: 8 consigli per la sicurezza domestica furto ladro porta vetri È bene quindi avere una documentazione, fatta da ricevute fiscali e fotografie, sugli oggetti preziosi, gioielli di famiglia o d'antiquariato, potrebbe essere utile per aiutare le forze dell'ordine a recuperare i beni o all'assicurazione per verificarne il possesso.
  7. C'è posta per te...
    Non lasciare la posta nella cassetta o buca per lettere per un certo periodo, né i volantini pubblicitari fuori la porta.
    Questo è un segnale che indica ai criminali che non sei a casa. Chiedi a un tuo caro o a un buon vicino di casa di ritirare la posta e le pubblicità per te. Una volta tornati li ringrazierai con un regalo o un invito a cena.
  8. Conosci il tuo vicino
    Presentati ai tuoi vicini. Questo è un ottimo consiglio soprattutto per chi vive da solo.
    Vivere da soli è molto diverso dal vivere con i genitori o con i coinquilini. Devi affrontare tutto da solo.
    Se invece hai una buona relazione con i tuoi vicini, potete aiutarvi a vicenda.
    Vivere da soli significa anche che nessuno si prende cura della tua casa quando sei via.
    Se però hai buoni rapporti con i tuoi vicini, loro possono aiutarti a tenerla d'occhio, a proteggere la tua casa mentre sei in vacanza o fuori città per altri motivi.
    Lascia loro il tuo numero di cellulare così potranno avvisarti in caso di una grave emergenza.
    Certo, fai attenzione a comunicare informazioni personali finché non li conosci bene. Anzi, evita!
    Rapporto di buon vicinato sì, ma è meglio non fidarsi troppo!
Commenti sull'articolo
Lascia il tuo commento

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Telegram: