Consigli per dimagrire camminando

Scopri quante calorie si bruciano in un'ora di camminata per perdere peso in fretta passeggiando. Noterai come è facile snellire le cosce velocemente e senza stancarsi troppo.

L'estate è ormai arrivata e le belle giornate, calde e assolate invogliano a vestire con abiti leggeri, scollati, con maniche corte che però mostrano tutti quei chili di troppo accumulati durante il lungo periodo invernale.
giovane e bella donna cammina foresta abbigliamento fitness bottiglia acqua sorriso
Parte quindi la corsa al dimagrimento e, un po' dappertutto si vedono persone che fanno jogging o passano ore e ore in palestra cercando di rimediare al danno.

Per chi non è abituato o per chi abitualmente conduce una vita sedentaria, fare un'eccessiva attività fisica tutta in una volta può essere dannosa per il sistema muscolare.
giovane donna tapis rouland fitness
Come dimagrire? Iniziamo da una camminata!

Si può davvero dimagrire camminando?

La risposta è sì, abbinato a una corretta ed equilibrata alimentazione, camminare non può che fare bene; chi vuole perdere peso, può cominciare in maniera soft ma efficace.
giovane donna capelli biondi sorriso abbigliamento fitness top rosa leggins cammina foresta alberi

Perché scegliere di camminare?

Praticare uno sport che prevede forti impatti con il suolo e un'intensa attività cardiaca, è sconsigliato a chi ha problemi alle ossa e/o alle articolazioni, oppure è in forte sovrappeso.
La soluzione più giusta è fare lunghe passeggiate, così da mantenere forma fisica e salute.
giovane donna sovrappeso abbigliamento fotness

Quante calorie vengono consumate passeggiando?

  • Percorrendo 800 metri in 10 minuti, ad un passo moderato, si consumano circa 35 calorie.
  • Un percorso di circa 1.200 metri, sempre per dieci minuti ma ad un passo più sostenuto, fa perdere circa 42 calorie.
  • Una passeggiata di circa un'ora, a passo sostenuto in un percorso in salita, può fare bruciare anche più di 300 calorie.

corpo donna atletico abbigliamento fitness bottiglia acqua

Qual è la velocità giusta?

Secondo degli studi di medici italiani, per dimagrire camminando basta mantenere un ritmo costante, senza avere necessariamente un passo spedito.
Un'andatura di circa 4 km l'ora tende a bruciare i grassi di riserva; con una velocità maggiore invece l'organismo brucia prima i carboidrati presenti nell'organismo e poi solo il 20% delle riserve, a differenza del 40% dell'andatura più lenta.
giovani donne passeggiano camminando fitness fitwalking foresta alberi
È vero che una maggiore velocità brucia più calorie per unità di tempo, ma è anche vero che s'innescano delle reazioni nell'organismo che fanno aumentare l'appetito inducendo a mangiare di più.

Tonificazione muscolare

Mentre passeggiamo, sollecitiamo non solo i muscoli degli arti inferiori ma anche gli addominali (che stabilizzano il tronco), le spalle e i muscoli dorsali, le braccia, che oscillano avanti e indietro.
Una passeggiata in salita permette di tonificare molti muscoli del corpo.

La regola deve essere la costanza

Passeggiare un minimo di quattro giorni alla settimana per almeno quaranta minuti: è stato dimostrato che con una camminata veloce, a una velocità di circa 8 km/h per circa quarantacinque minuti, si ottengono gli stessi risultati che si hanno con la corsa.

Per bruciare i grassi, però, è meglio passeggiare per un'ora o più a un'andatura più bassa.

giovani donne fanno fitwalking camminata veloce foresta parco alberi
Inoltre passeggiare a lungo fa consumare più calorie che passeggiare per piccoli intervalli: camminare per trenta minuti consecutivi fa bruciare in media 60 calorie in più rispetto a tre passeggiate di 10 minuti ciascuna.

Hai mai provato a dimagrire camminando?

Non esitare a lasciare un commento! Facci sapere i tuoi progressi.
Visita la nostra Home e raggiungici su Facebook, Pinterest, Instagram e Telegram. Ti aspettiamo!
Il passa parola è sempre utile! (◠‿^) E un "Mi piace" molto gradito.
❤❤❤ Grazie per la lettura ❤❤❤

L'articolo è solo informativo, perché Think Donna non offre trattamenti medici né fa diagnosi.
Se si verificano i sintomi sopra descritti o negli altri articoli, consultate sempre il vostro medico di fiducia.
Commenti sull'articolo
Lascia il tuo commento

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Telegram: