E-commerce e spedizioni: il successo parte dalla logistica

La logistica nell'e-commerce: se è efficiente, garantisce il tuo successo. Fenomeno in evidente e continua crescita, il commercio elettronico richiede un grande cambiamento su tutta la filiera produttiva. È quindi fondamentale pianificare ogni passaggio della logistica.

Negli ultimi anni il commercio elettronico è cresciuto in maniera esponenziale in tutto il Mondo e nel nostro Paese in particolare. Aumenta il giro d'affari, cresce il numero dei negozi e allo stesso tempo si allargano le fasce di età di chi compra online. Ma c'è un aspetto che ancora molti tra i rivenditori sottovalutano: quello dell'importanza della logistica per il successo di ogni attività commerciale sul web. Oggi parleremo proprio di come organizzare le nostre spedizioni per garantire ai clienti un'esperienza d'acquisto gratificante e continuativa.
E-commerce e spedizioni: il successo parte dalla logisticaLa logistica può realmente determinare la differenza fra il successo ed il fallimento di un negozio elettronico, indipendentemente che esso sia una pagina su un marketplace o un e-shop personale. È proprio grazie alla cura di tutti gli aspetti che vanno dal momento dell'acquisto online a quello della consegna del prodotto che chi commercia in rete può aumentare la sua professionalità e garantire ai propri potenziali clienti un'esperienza completamente soddisfacente. La panoramica dei feedback negativi è lì a dimostrarlo: chi lascia recensioni poco positive lo fa quasi sempre per mancanze relative al recapito delle merci. E questo indipendentemente dalle dimensioni del rivenditore.
È importante ricordare che l'esperienza d'acquisto dei clienti è sempre in mano nostra. L'allestimento e la presentazione degli oggetti del negozio, le strategie di marketing, le campagne promozionali e gli sconti, le mailing list spettano a noi. Con la spedizione, però, il prodotto arriva nelle mani del compratore, portando con esso il nostro valore e il nostro brand.
Per questi motivi è fondamentale pianificare ogni passaggio della logistica.
E-commerce e spedizioni: il successo parte dalla logistica packaging
Il primo elemento da curare è quello del packaging dei prodotti. Quello che fino a qualche anno fa era semplicemente un modo per ricevere la merce comprata in rete è diventato un aspetto fondamentale. Creare confezioni originali, uniche, gradevoli alla vista e facili da aprire dovrà diventare un elemento discriminante della nostra strategia promozionale. Per questo è sempre bene avere a disposizione materiali diversi di imballaggio (meglio se leggeri, dal momento che le tariffe sulle spedizioni vengono spesso calcolate in base al peso), magari griffati con il nostro brand e riutilizzabili.
La seconda sfida per ogni rivenditore sarà quella di definire le metodologie e spese di spedizione. Le possibilità in questo campo sono molto varie ma è sempre importante ricordare che esse devono sempre essere in equilibrio tra i costi che dovremo sostenere noi in prima persona e quelli da aggiungere al prezzo finale di ciò che vendiamo.
Per non gravare sul nostro bilancio aziendale la prima opzione è quella di far pagare le spedizioni ai clienti. Attenzione però. Dovremmo sempre creare un rapporto fiduciario con i potenziali compratori esponendo le tariffe esatte e sempre ben visibili nel carrello online. Lo svantaggio di questa tipologia è che i clienti potrebbero abbandonare il nostro e-shop se le spese tendono a oscillare.
La seconda opzione è quella di offrire le spedizioni a tasso fisso. Per tranquillizzare i compratori e metterli al riparo da sorprese sgradite possiamo stabilire singole tariffe per ogni tipologia di pacco spedito o prezzi diversi a seconda del numero di oggetti acquistati o alle dimensioni degli stessi.
E-commerce e spedizioni: il successo parte dalla logistica
Ultima possibilità quella di scegliere la spedizione gratuita. Una scelta molto apprezzata dai clienti ma che va sempre ben ponderata per non gravare in maniera eccessiva sulle casse aziendali. Un buon compromesso potrebbe essere quello di offrire l'invio gratuito una volta raggiunto un determinato numero di prodotti comprati: un metodo per invogliare all'acquisto multiplo e per assorbire meglio i costi a nostro carico.
Ricordiamo che non vanno mai sottovalutati i costi di reso. Anche qui dovremo decidere se accollarci le spese di spedizione della merce che torna indietro o se far pagare la restituzione al cliente.
Indipendentemente dalle scelte che faremo, negli ultimi anni sono nati alcuni strumenti per automatizzare tutti i processi legati alla logistica, garantendo risparmi di tempo e denaro notevoli e offrendo servizi migliori ai clienti. Tra questi c'è Packlink Pro, tool perfettamente integrabile con le principali piattaforme e-commerce come Shopify e WooCommerce e con le pagine dei più importanti marketplace. Uno software che offre tariffe agevolate grazie agli accordi stretti con i principali corrieri espressi e che permette al cliente di scegliere l'opzione più adatta alle proprie esigenze.
Nel campo dell'automazione si rivela spesso molto utile l'appoggio a un centro di logistica o gestione di magazzino. Sfruttare realtà consolidate e di provata efficienza in questo campo potrebbe garantire notevoli risparmi sia in termini di costi contenuti che di velocità di consegna, con le merci che vengono prelevate, imballate e spedite a nostro nome. Un'opzione che permette di accedere a tariffe più contenute, spedizioni più veloci e a un maggior numero di opzioni ma che allo stesso tempo toglie una buona parte del controllo che possiamo esercitare su packaging, brand e personalizzazione.

Commenti sull'articolo
Lascia il tuo commento

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Telegram: