Riduzione del colesterolo: come abbassare le LDL in maniera naturale

Quando hai il colesterolo alto, è essenziale cambiare le tue abitudini alimentari per evitare rischi alla salute. L'obiettivo: abbassare il colesterolo in modo naturale.

Il colesterolo elevato è uno tra i più importanti fattori di rischio di malattie cardiovascolari in Italia. Le ricerche hanno dimostrato che ne soffrono il 57% degli uomini ed il 58% delle donne di età compresa tra i 35 ed i 74 anni. Nella pratica, la maggioranza della popolazione residente in Italia ha dei livelli di colesterolo totale in misura uguale o superiore ai 200 mg/Dl.

Nonostante la situazione attuale, l'ipercolesterolemia resta una problematica spesso sottovalutata. L'aumento del livello di colesterolo, infatti, non si manifesta con sintomi evidenti e, per questo, l'unico modo per controllare i livelli è quello di sottoporsi periodicamente a delle analisi del sangue.

I rischi per la salute

Sono molteplici i rischi per la salute dovuti ad ipercolesterolemia: infarti, ictus e perfino arteriosclerosi. Tutte patologie croniche che si possono prevenire con la riduzione del colesterolo.

Per questo motivo, se le ultime analisi del sangue hanno registrato delle alterazioni nei livelli di colesterolo, il primo consiglio è quello di rivolgerti subito al tuo medico per comprendere se necessaria o meno una terapia farmacologica, mentre il secondo è quello di cominciare tempestivamente ad agire su abitudini alimentari e stile di vita.
esercizio fisico ragazza corsa natura

Alimentazione e stile di vita per ridurre il colesterolo

L'essere umano è ciò che mangia. Non è di fatto strano che le modifiche del proprio regime alimentare incidano, più o meno positivamente, sulla salute generale.

Anche il colesterolo si può controllare a tavola. Oltre a Danacol, la cui assunzione è spesso consigliata in fase di prevenzione e / o riduzione del colesterolo, esistono molti altri alimenti che fanno bene alla salute.

In caso di ipercolesterolemia, il regime alimentare più corretto è quello della dieta mediterranea. Via libera quindi a frutta, verdura, cereali integrali, legumi, frutta secca, carni bianche e pesce.

Nello specifico, le verdure che fanno molto bene sono quelli che contengono steroli vegetali (gli stessi addizionati in Danacol). Questa particolare molecola è nemica del colesterolo, in quanto capace di contrastarlo, ed è presente per lo più in broccoli, verze, cavoletti di Bruxelles e cavolo romano.

Assolutamente vietati i salumi, le frattaglie, i prodotti caseari grassi (es. burro o panna), i formaggi, piatti pronti, carni rosse, snack confezionati e tuorlo d'uovo. Tutti alimenti contenenti grassi animali, grassi saturi o zuccheri semplici.

Se dal lato alimentare sono richieste poche rinunce, dal punto di vista dello stile di vita è richiesto un maggior impegno. Per ridurre il colesterolo è infatti necessario dire addio a delle cattive abitudini come il divano (la sedentarietà è un grande fattore di rischio), il fumo, l'eccesso di stress e di assunzione di bevande alcoliche. Uno sforzo certo commisurato se pensiamo che in gioco abbiamo la nostra personale salute.

Visita la nostra Home, troverai tanti altri consigli, ricette e argomenti interessanti; vieni a trovarci anche su Facebook, Telegram, Instagram e Pinterest, grazie.

Le informazioni contenute in questo blog, sono a scopo informativo, perché Think Donna non offre trattamenti medici né fa diagnosi.
Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti.
Commenti sull'articolo
Lascia il tuo commento

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Telegram: