Sorriso: 5 accorgimenti per averlo smagliante

Il sorriso rende le persone più solari, positive e attraenti, quindi non andrebbe mai tenuto nascosto. Ecco i 5 accorgimenti per averlo smagliante.

2 - Come disse Charlie Chaplin, "un giorno senza sorriso è un giorno perso". Dunque, non bisogna mai temere di sfoggiarlo.
A partire da una corretta igiene orale (attraverso spazzolino, dentifricio, filo interdentale e collutorio) passando per i controlli periodici dal dentista fino ad arrivare alle buoni abitudini (alimentari e non), ecco approfonditi i 5 accorgimenti per avere sempre un sorriso smagliante.
sorriso smagliante denti bianchi

1 - Spazzolino e dentifricio

Lo spazzolino da denti e il dentifricio andrebbero utilizzati appena svegli e subito dopo i pasti almeno 3 volte al giorno, in modo da prevenire carie e disturbi gengivali ed evitare, quando possibile, il deposito di placca sullo smalto dentale.
Lo spazzolino, manuale o (ancora meglio) elettrico, costituisce lo strumento base per l'igiene orale e va cambiato ogni 2-3 mesi massimo.
Per orientarsi nella variegata offerta che il mercato presenta basti sapere che generalmente un buon spazzolino deve avere:

  • una testina piccola in modo da raggiungere ogni angolo della bocca;
  • delle setole flessibili, meglio se morbide, che arrivino nelle zone più difficili senza rovinare i denti;
  • un manico comodo, meglio se antiscivolo, per una presa salda anche da bagnato.

Insieme allo spazzolino, l'altro elemento fondamentale per lavarsi i denti è il dentifricio e anche in questo caso la scelta deve essere oculata.
Ormai il 90-95% delle preparazioni dentifrice contengono il prezioso fluoro (minerale che ha principalmente una funzione anticarie).
dentifricio e spazzolino
Per ottenere però, oltre a una protezione, anche un effetto di sbiancamento (perlomeno esterno) dei denti si consigliano i dentifrici granulosi e con forza abrasiva che, grazie alla presenza al loro interno di bicarbonato e di acqua ossigenata (in minima parte), riescono a rimuovere con maggiore efficacia le macchie superficiali.

2 - Filo interdentale e colluttorio

Anche il filo interdentale e il colluttorio andrebbero utilizzati quotidianamente, almeno 1 volta al giorno.
In particolare, il filo interdentale può arrivare a rimuovere fino al 70% della placca (+20% rispetto all'uso di soli spazzolino e dentifricio).
Infine, per una pulizia ancora più profonda, l'ultimo alleato a portata di mano è il colluttorio.
Come per i dentifrici, anche nel colluttorio può essere presente una certa dose di perossido di idrogeno (acqua ossigenata) con funzione sbiancante, oltre che igienizzante.
filo interdentale denti bianchi viso donna sorriso
Esso però ha potenziali effetti collaterali, quindi è bene consultare un dentista per farsi prescrivere quello più adatto alle proprie esigenze.

​3 - Come lavare i denti

Dopo aver inquadrato tutti gli strumenti necessari per una completa igiene orale quotidiana, vanno ricordate anche alcune regole basilari per pulire correttamente i denti:

  • spazzolare i denti con spazzolino e dentifricioper almeno 2 minuti;
  • lo spazzolino va inclinato a 45° e i movimenti circolatori devono andare dalla gengiva verso i denti (mai il contrario);
  • è preferibile spazzolare separatamente l'arcata superiore e quella inferiore e non va tralasciato alcun punto (superficie interna, esterna, superiore dei denti);
  • è certo che l'ideale sia utilizzare il filo interdentale la sera. Gli esperti però si dividono sull'usarlo prima o dopo la spazzolatura (se usato prima la pasta dentifricia riuscirà ad agire meglio nelle fessure interdentali, se usato dopo ne viene facilitata l'azione in quanto gran parte dello sporco è stato già rimosso);
  • il colluttorio può essere usato indifferentemente prima o dopo aver lavato i denti. Ne bastano solitamente 20 ml o 10 ml se è al fluoro (comunque sono indicate su ogni prodotto le dosi consigliate). Non va ingerito quindi, una volta fatti gli sciacqui in bocca per 30-60 secondi, va sputato. Infine, meglio risciacquare la bocca con acqua per eliminarne gli ultimi residui.

4 - Controllo periodico dal dentista

Spazzolino, dentifricio, filo interdentale e colluttorio non potranno mai sostituire del tutto gli strumenti professionali del dentista.
È bene quindi recarsi da quest'ultimo almeno ogni 6 mesi (quindi 2 volte l'anno) per dei controlli periodici.
studio dentistico dentista
L'igiene e lo sbiancamento sono due trattamenti differenti ma entrambi utili al mantenimento di un sorriso smagliante.

5 - Buone abitudini

Tra le principali abitudini dannose per il sorriso si trova la spesso amata pausa sigaretta-caffè la quale, oltre a danneggiare il cuore e la salute in generale, provoca l'ingiallimento dei denti. Dunque, meglio evitarla.
sbiancamento denti bianchi prima e doo
Tuttavia esistono anche altri prodotti, meno notoriamente collegati alle macchie ai denti, che non andrebbero eliminati o consumati meno di frequente perché:

  • o contengono sostanze pigmentanti (come il vino rosso, alcune varietà di , i mirtilli, la barbabietola, la salsa di soia e la liquirizia);
  • o sono acidi e quindi dannosi per lo smalto dentale (come la salsa di pomodoro, il limone e le bevande gassate).

Si consiglia invece il consumo di formaggi (sempre senza esagerare) e verdure per un'alimentazione ricca di calcio e di vitamine. In questo modo i denti saranno più forti, sani e di conseguenza anche più belli.

Commenti sull'articolo
Lascia il tuo commento

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Telegram: