Vacanze in Calabria, ecco che cosa vedere in viaggio

Una vacanza in Calabria offre l'opportunità di scoprire una terra meravigliosa e luoghi segreti, non sempre menzionati nelle guide turistiche. Tra le località che si affacciano sul mare, per esempio, meritano di essere menzionate Siderno, Sant'Andrea Apostolo dello Ionio, Isca sullo Ionio e Riace, senza dimenticare Soverato. Vale la pena di concedersi una visita anche presso il borgo medievale di Monasterace, che per altro è anche una località balneare, fulcro del sito archeologico di quella che un tempo era la città di Kaulon.

Dove andare per un viaggio in Calabria

Approfittando dei pacchetti vacanze Eden Viaggi, poi, ci si potrebbe recare nella Locride per visitare Gerace, un altro borgo medievale in cui la storia si intreccia con l'arte: un tour culturale da queste parti permette di ammirare non solo le chiese bizantine, ma anche il castello normanno che svetta nella parte alta del paese. Passeggiando tra i vicoli, poi, si ha la sensazione di compiere un tuffo all'indietro nel tempo. Alle pendici del Monte Consolino, invece, sorge il borgo di Stilo, il cui monumento più famoso è una chiesa bizantina del X secolo; non è un caso che questa località sia stata inserita nel circuito dei Borghi più belli d'Italia.

La costa ionica

La costa ionica è stata ribattezzata come Costa dei Gelsomini; al di là dei profumi e dei paesaggi regalati dalla vegetazione, però, a catturare l'attenzione sono le spiagge sabbiose molto vaste, che si fanno notare nel contesto di una costa selvaggia in cui le bellezze naturali si sposano con la storia. Santa Severina è un'altra delle località annoverate tra i Borghi più belli d'Italia: chi ha l'occasione di visitarla non farà fatica a intuirne il motivo, vista la sua posizione particolare su uno sperone di tufo da cui si domina la valle del fiume Neto. Gli appassionati di arte religiosa possono soffermarsi, tra l'altro, di fronte alla chiesa bizantina di Santa Filomena.

Reggio Calabria

vacanze in calabria Tropea mare
Non si possono trascurare, ovviamente, le città più importanti: a cominciare da Reggio Calabria, dove vale la pena di entrare nel Museo Archeologico Nazionale. Si tratta di uno dei musei archeologici della Magna Grecia più conosciuti e importanti; in esposizione ci sono i famosi Bronzi di Riace. Come noto, Reggio si affaccia sullo Stretto di Messina: da qui è possibile vedere la Sicilia.

La costa tirrenica

Per quanto riguarda la costa tirrenica, una meta quasi obbligata è il piccolo villaggio di Chianalea, borgo di pescatori situato nei pressi di Scilla. Qui è possibile immergersi nei profumi del bergamotto, ma anche apprezzare la cucina locale in uno dei molti ristoranti tipici e scoprire chiese e palazzi antichi. Il litorale che si affaccia sul mar Tirreno propone un susseguirsi di litorali sabbiosi alternati a tratti di costa più selvaggia. Chi è alla ricerca di spiagge attrezzate con servizi anche per i bambini può vedere assecondate le proprie esigenze: per esempio a Tropea, località ubicata tra il golfo di Gioia Tauro e il golfo di Sant'Eufenia.

In viaggio a Tropea

Proprio Tropea è l'ultima destinazione da non scordare, complice il suo centro medievale decisamente pittoresco. Affacciata su un balcone naturale a 70 metri di altezza dal mare, è composta da due parti: quella bassa, con il porto e alcune delle spiagge più belle della Calabria; quella alta, dove vivono i residenti. La gastronomia è una delle tante ragioni per cui è fortemente raccomandato un salto da queste parti, con i piatti caratteristici della tradizione marinara che si affiancano alle pietanze realizzate con i prodotti dell'entroterra.
Chi non ha mai sentito parlare della cipolla rossa di Tropea?

Lasciate un commento e visitate la nostra Home, troverete tanti altri consigli, ricette e argomenti interessanti; venite a trovarci anche su Facebook, Instagram, Telegram e Pinterest, grazie.

Commenti sull'articolo
Lascia il tuo commento

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Telegram: