Dieta Sirt, come funziona, quali sono i menu e le ricette consigliate

La Sirtfood Diet o dieta del gene magro, ideata da due nutrizionisti britannici, ha permesso alla cantante Adele di perdere 30 kg in un anno. Una dieta rigorosa che accelera il metabolismo e ti consente di perdere 3 kg a settimana: vediamo cos’è la dieta Sirt, come funziona e quali alimenti sono ammessi per dimagrire velocemente.

Chi cerca da tempo di perdere peso ha sicuramente provato migliaia di diete diverse. Alcune di queste sono seguite perché "alla moda", ma alla fine non sono molto efficaci.
Le nuove diete alla moda sembrano apparire regolarmente e la dieta Sirtfood è una delle ultime.
La dieta Sirt è sulla bocca di tutti in questo momento e se ne parla tanto perché, a differenza della maggior parte delle diete, consente alimenti come cioccolato e vino rosso, una buona notizia per i buongustai che vogliono dimagrire senza rinunciare ai piaceri.
Scopriamo quindi come funziona la dieta Sirt e quali sono i menu del programma dietetico.
dieta Sirt

Che cos'è la Dieta Sirtfood

La dieta Sirt è un programma dimagrante che ti consente di perdere fino a 3 kg in una settimana rimanendo sano e in forma.
È stato creato da due nutrizionisti britannici, Aidan Goggins e Glen Matten.
I due nutrizionisti inglesi hanno studiato un programma secondo cui una dieta a base di determinati alimenti specifici può favorire una rapida perdita di peso.
Per spiegare meglio questo metodo dimagrante e come avere successo, i due autori hanno scritto un libro sull'argomento, Sirt, la dieta del gene magro, edito da TRE60, con la prefazione firmata dal Dottor Nicola Sorrentino, specialista in scienze dell'alimentazione e dietetica, conosciuto anche per essere il dietologo di molti VIP italiani.
Sul sito ufficiale si legge:
"Perdere peso rapidamente senza fatica è da oggi una realtà. Sirt, la dieta del gene magro presenta un regime alimentare innovativo, si basa infatti su un gruppo di nutrienti scoperti solo recentemente, capaci di attivare una famiglia di geni che esiste in ciascuno di noi: le sirtuine. L'effetto delle sirtuine è così profondo che sono chiamate " super regolatori metabolici". Le sirtuine influenzano infatti la nostra capacità di bruciare grassi, l'umore e i meccanismi che regolano la longevità. L'attivazione delle sirtuine, garantita clinicamente dalla dieta Sirt, produce gli stessi effetti benefici del digiuno senza gli svantaggi. A differenza di molte altre diete, che dicono cosa eliminare, la dieta Sirt - basata su scoperte scientifiche recenti e innovative - dice cosa inserire nell'alimentazione. Per questo è più facile da seguire e mantenere rispetto a qualunque altra dieta".A differenza di altri, questo programma dimagrante non si basa solo su una dieta a base di frutta e verdura, ma offre anche una maggiore libertà nella scelta del cibo, consentendo anche il cioccolato.

I benefici

La dieta Sirt si basa sull'introduzione di cibi Sirt nel nostro regime alimentare, che producono gli stessi effetti benefici del digiuno ma senza gli svantaggi.
I creatori di questa dieta sostengono che seguire la dieta Sirt porterà a una rapida perdita di peso, mantenimento della massa muscolare e protezione da cancro e malattie croniche.
dimagrire dietaFonte immagine: Pixabay
Tra i tanti benefici, oltre alla perdita di peso, ci sono il controllo dei livelli di zucchero nel sangue e miglioramento della memoria; inoltre questo regime alimentare sarebbe in grado di ripulire le cellule dall'accumulo dei dannosissimi radicali liberi.

Che cosa sono i cibi Sirt

Sono alimenti particolarmente ricchi di sostanze nutritive speciali di origine vegetale e di recente scoperta, che, sollecitati dal digiuno, attivano i geni della magrezza.
I geni della magrezza sono le sirtuine, dei super regolatori del metabolismo; questi geni influenzano il nostro umore, la nostra capacità di bruciare grassi e persino i meccanismi che regolano la longevità.

Le sirtuine, però, dicono gli specialisti, devono essere attivate.
Sì, ma come? Normalmente con esercizio fisico e digiuno.
Il piano della Sirt Diet prevede un menu che imiti il digiuno, così da attivare le sirtuine e mettere in moto il "gene magro".

Gli alimenti ammessi

Gli alimenti suggeriti nella dieta Sirt, sono freschi, genuini e facilmente reperibili.
Non si tratta di alimenti strani o poco diffusi.
Tra gli altri ricordiamo:

  • olio extravergine d'oliva
  • cioccolato* fondente
  • Agrumi
  • Fragole
  • Mele
  • Cavolo
  • Sedano
  • Spinaci
  • grano saraceno
  • Mirtilli
  • Noci
  • semi di soia
  • Radicchio
  • cipolla rossa
  • Rucola
  • Caffè
  • tè verde**
  • vino rosso
  • Peperoncino***

Poi ci sono tofu, curcuma e datteri medi.
Inoltre, combinati tra loro o ad altri alimenti, permettono di creare piatti molto gustosi.
Molti Vip e personaggi famosi l'hanno provato, tra questi la cantante Adele, che in alcune interviste rilasciate al The Times, al Daily Mail e all'Independent, ha elogiato la dieta Sirt che le ha fatto perdere 30 chili senza fatica:
«Il bello dei cibi Sirt è che molti di essi sono già sulla nostra tavola ogni giorno. Sono accessibili e possono essere introdotti facilmente nella nostra alimentazione»ha spiegato la cantante.
Anche Pippa Middleton, sorella di Kate, duchessa di Cambridge, grazie a questo regime alimentare mantiene la sua silhouette.
bilancia pesa persone dimagrire perdita pesoFonte immagine: Pixabay

Come funziona la dieta Sirt

La dieta del gene magro non è difficile da seguire e si divide in due fasi.

Fase 1

  • La prima fase ha la durata di 7 giorni ed è più restrittiva e difficile, soprattutto per i primi 3 giorni.
  • Per riuscire a perdere 3 kg a settimana come promesso da questa dieta, è consigliabile inizialmente non superare le 1000 calorie al giorno durante i primi 3 giorni, bevendo 3 succhi verdi a base di alimenti ricchi di sirtuine e mangiare un solo pasto solido a scelta, preparato secondo le regole prescritte dai due nutrizionisti.
  • Dal 4° al 7° giorno, quindi, puoi arrivare a 1500 calorie al giorno consumando tre succhi verdi e due pasti solidi composti di cibi ricchi di sirtuine.
  • Alla fine dei sette giorni, dovreste aver perso, in media, 3,2 chili.

Fase 2

  • La seconda fase, che è quella di mantenimento, che troverete meglio specificata sul libro, e dura 14 giorni.
  • Durante questo periodo non ci sono restrizioni caloriche ma indicazioni su quali cibi Sirt bisogna assumere per consolidare il dimagrimento e non correre il rischio di riprendere i chili persi.

Nella dieta sono previste ricette specifiche per chi è vegetariano.

I succhi verdi Sirt, consigliati nella dieta, vanno assunti in tre momenti della giornata:

  • Uno al risveglio
  • Uno a metà mattina
  • Uno a metà pomeriggio.

Dieta Sirt, Fase 1: menu tipo quotidiano

  • Colazione: un succo verde Sirt
  • Spuntino: un succo verde Sirt
  • Pranzo: un pasto solido, normale o vegano.
  • Merenda: un succo verde Sirt

Dopo i primi tre giorni della fase 1, quando i pasti solidi diventano due, integrate anche la cena solida.

Quali pasti solidi sono permessi

In generale, si possono mangiare i cibi ad alto contenuto di proteine e basso contenuto di grassi.

  • Tra le ricette a base di carne, potete scegliere ad esempio Pollo con cipolla rossa e cavolo nero, Tacchino con cous cous di cavolfiore, (leggi le ricette più sotto in quest'articolo), scaloppina di tacchino con capperi e prezzemolo.
  • Per i piatti a base di pesce vanno bene il filetto di salmone saltato in padella, gamberoni saltati in padella o il merluzzo marinato al forno.
  • Ricette di contorni, light e saporite, possono essere preparate con i fagioli, le lenticchie, melenzane tagliate a spicchi e cotte al forno, insalata Waldorf o di cipolle rosse.
  • E come dessert, le buonissime e salutari fragole, ad altissimo contenuto di sirtuine.
  • Ricordate, inoltre, che ogni giorno sono concessi 15-20 g di cioccolato fondente.

Dieta Sirt: ricetta del succo verde

Il succo verde è una parte importante della dieta, perché ha la capacità di pulire e disintossicare, e sarà il protagonista nella prima settimana del programma Sirt.
dieta Sirt succo verde melaFonte immagine: Pixabay
Dovrai prepararlo tre volte al giorno e avrai bisogno di una centrifuga e una bilancia da cucina, perché gli ingredienti sono elencati in base al peso. La ricetta è di seguito:

Ingredienti

  • 75 g di cavolo riccio
  • 30 g di rucola
  • 5 g di prezzemolo
  • 150 g di sedano verde con foglie
  • 1/2 mela verde
  • 1/2 succo di limone
  • 1/2 cucchiaino di tè matcha

Preparazione

  1. Centrifugare cavolo riccio, rucola e prezzemolo.
  2. Aggiungere sedano e mela grattugiati; arricchire con mezzo limone spremuto e mezzo cucchiaino di tè matcha.
  3. Bevi immediatamente in modo da non perdere i preziosi benefici delle sostanze nutritive.

Il succo detox deve essere sempre preparato al momento di consumarlo.

Ricette di cibi solidi

Come descritto nel libro, la dieta Sirt include cibi specifici preparati in un modo speciale: ecco alcune ricette che potrai preparare, previo consulto con il tuo medico curante che saprà valutare il tuo stato di salute e la dieta più adatta a te per farti perdere peso in totale sicurezza.

Dieta Sirt: Pollo con cipolla rossa e cavolo nero

Ingredienti

  • 120 g di petto di pollo
  • 130 g di pomodori
  • 1 peperoncino Bird's Eye
  • 1 cucchiaio di capperi
  • 5 g di prezzemolo
  • succo di limone
  • 2 cucchiai. Olio extra vergine di oliva
  • 2 cucchiaini di curcuma
  • 50 g di cavolo
  • 20 g di cipolla rossa
  • 1 cucchiaino di zenzero fresco
  • 50 g di grano saraceno

Preparazione

  1. Fai marinare il petto di pollo per 10 minuti con 1/4 di succo di limone, 1 cucchiaio d'olio extra vergine di oliva e 1 cucchiaino da tè di curcuma in polvere.
  2. Taglia 130 g di pomodori a pezzetti, rimuovi l'interno, condisci con peperoncino Bird's Eye, 1 cucchiaio di capperi, 1 cucchiaino di curcuma e uno di olio extra vergine di oliva, 1/4 di succo di limone e 5 g di prezzemolo tritato.
  3. Friggi il petto di pollo, sgocciolato dalla marinatura, a fuoco vivo per un minuto su ciascun lato, quindi mettilo in forno per circa 10 minuti a 220°C.
  4. Lascialo riposare coperto con un foglio di alluminio
  5. Cuoci a vapore il cavolo riccio tritato per 5 minuti.
  6. Soffriggi una cipolla rossa, un cucchiaino di zenzero fresco grattugiato e un cucchiaino di olio extra vergine di oliva; aggiungi il cavolo cotto e cuoci per un minuto sul fuoco
  7. Fai bollire il grano saraceno con un cucchiaio da tè di curcuma, scola e servi con pollo, pomodori e cavolo tritato

Dieta Sirt: Tacchino Con Cous Cous Di Cavolfiore

Ingredienti

  • 150 g di tacchino
  • 150 g di cavolfiore
  • 40 g di cipolla rossa
  • 1 cucchiaino di zenzero fresco
  • 1 pepe Bird's Eye
  • 1 spicchio d'aglio
  • 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 2 cucchiaini di curcuma
  • 30 g di pomodori secchi
  • 10 g di prezzemolo
  • salvia secca qb
  • 1 cucchiaio di capperi
  • 1/4 di succo di limone fresco

Preparazione

  1. Frulla le cime di cavolfiore crude e poi cuocile in un cucchiaino di olio evo, l'aglio, la cipolla rossa, il peperoncino, lo zenzero e un cucchiaino di curcuma.
  2. Lascia insaporire per un minuto, quindi aggiungi, a fuoco spento, i pomodori secchi sminuzzati e 5 g di prezzemolo.
  3. Condisci la fetta di tacchino con un cucchiaino di olio evo, la salvia essiccata e cuocila in un altro cucchiaino di olio evo.
  4. Una volta pronta, condisci con un cucchiaio di capperi, 1/4 di succo di limone, 5 g di prezzemolo, un cucchiaio di acqua e unisci il cavolfiore.

Suggerimenti

  • Cioccolato*
    Scegli il cioccolato fondente con l'85% di cacao, ricco di antiossidanti, ha un basso indice glicemico.
  • Peperoncino***
    Per rendere più piccanti i tuoi piatti, usa il peperoncino Bird's Eye (chiamato anche thailandese), molto ricco di sirtuina.
    Potrai usarlo almeno tre volte la settimana.
    Attenzione!
    Rispetto al normale peperoncino, il Bird's Eye è molto più piccante; per abituarti, all'inizio, usa solo metà di quello indicato nella ricetta, eliminando i semi, che sono piccantissimi.
  • Caffè
    Puoi bere 3-4 tazzine al giorno facendo attenzione a non esagerare con lo zucchero ed evitando l'aggiunta di latte.
  • Tè verde**
    Conosciuto perché fa tanto bene al nostro organismo, il tè verde contribuisce alla perdita di grassi, preservando la muscolatura. Scegli la varietà Matcha e bevilo con l'aggiunta di un po' di succo di limone, che aumenta l'assorbimento dei nutrienti attivatori di sirtuine.

Controindicazioni della Dieta Sirt

La dieta Sirt è efficace? Il problema è che non ci sono molte prove a supporto.
Nel libro "Sirt, la dieta del gene magro" sono presentati i risultati di uno studio pilota condotto dagli autori e che ha coinvolto 39 partecipanti del loro centro fitness. Tuttavia, i risultati di questo studio non sembrano essere stati pubblicati altrove.
Per una settimana, i partecipanti hanno seguito la dieta ed esercitato quotidianamente attività fisica.
Alla fine della settimana, i partecipanti hanno perso una media 3,2 kg e hanno mantenuto o addirittura guadagnato massa muscolare.
Sembra però che il metodo non sia stato sperimentato e documentato a lungo termine.
Limitare l'apporto calorico a 1.000 calorie, l'allenamento fisico e la quasi totale eliminazione dei carboidrati, seguito nella prima fase della dieta Sirt, porterà di solito alla perdita di peso.
Comunque sia, questo tipo di rapida perdita di peso non è né autentico né sostenibile, e questo studio non ha seguito i partecipanti dopo la prima settimana per vedere se avevano guadagnato peso in seguito.
Inoltre, con la dieta Sirt, finalizzata ad attivare i "geni del dimagrimento", si assumono cibi che attivano il metabolismo fingendo però lo stato di sazietà, creando quindi una sorte d'inganno all'organismo.
È probabile che questa dieta ti aiuti a perdere qualche chilo all'inizio, ma probabilmente tornerà non appena la dieta sarà finita.
Per quanto riguarda la prevenzione delle malattie, probabilmente tre settimane non sono abbastanza lunghe da avere un impatto misurabile a lungo termine.
D'altra parte, l'aggiunta di cibi Sirt alla tua solita dieta a lungo termine può essere una buona idea. In questo caso, però, puoi anche saltare la dieta e iniziare a farlo ora.

Riepilogo

  • Questa dieta può aiutarti a perdere peso perché contiene poche calorie, ma il peso probabilmente tornerà al termine della dieta.
  • Inoltre la dieta è troppo breve perché abbia un impatto a lungo termine sulla salute.

Il nostro consiglio, comunque, è di farsi seguire sempre da uno specialista prima di intraprendere un nuovo regime alimentare per dimagrire.
Il benessere, sia fisico sia mentale, passa dall'unione tra attività fisica e un'alimentazione corretta e studiata su misura.

Hai qualche domanda sulla Dieta Sirt?

Chiedi scrivendo nei commenti e farò del mio meglio per aiutarti!
Visita la nostra Home, troverai tanti altri consigli, ricette e argomenti interessanti; vieni a trovarci anche su Facebook, Telegram, Instagram e Pinterest, grazie.

Ti aspettiamo!

Il passa parola è sempre utile e un tuo "Mi piace" molto gradito! (🌺◠‿^)
❤❤❤ Grazie per la lettura ❤❤❤

Le informazioni contenute in questo blog, sono a scopo informativo, perché Think Donna non offre trattamenti medici né fa diagnosi.
Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti.
Fate attenzione sempre per eventuali allergie e nel caso, consultate prima il vostro medico di fiducia.
Commenti sull'articolo
Lascia il tuo commento

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Telegram: