Dieta al gelato per dimagrire

Sembra incredibile, ma è vero! Tornare in forma e dimagrire in estate con una dieta a base di gelato si può! E lo dice un illustre professore! Se vuoi saperne di più, continua a leggere.

Dieta al gelato per dimagrire bilancia gambe piei donna coppa gelato sorbetto rosa fragola frutta biscotto cialda foglie verdi mentaPerdere peso con piacere e continuando a divertirsi? Si può!
Ecco il segreto: la dieta del gelato, dimagrire tranquillamente mantenendo il buon umore.
No, non è una burla né tanto meno uno scherzo.
La dieta del gelato esiste, si può dimagrire mangiando questo dolce alimento, purché lo si consumi come portata principale, magari accompagnata da qualche altro alimento per fare un pranzo completo.
I nutrizionisti lo affermano da sempre: il gelato, spesso maltrattato nelle diete più ferree, in realtà è un alimento completo dalle molteplici proprietà.
Il gelato in effetti contiene proteine, quelle del latte e delle uova, carboidrati semplici (come ad esempio fruttosio e saccarosio) e quelli complessi (come gli amidi) se accompagnato da cialde o cono.
Inoltre ha un notevole effetto idratante, grazie all'elevata presenza di liquidi.
Dieta al gelato per dimagrire viso donna capelli castani mangia gelato sorbetto rosa fragola cialda cono cucchiaio plastica bianca bocca mani anello ice cream estateLa proposta di inserire il gelato nel regime alimentare dimagrante è del prof. Pietro Migliacci, presidente della Società Italiana di Alimentazione, che suggerisce una dieta di circa 1.200 calorie al giorno, adatta a uomini e donne della fascia di età che va dai 16 anni compiuti fino ai 70 e oltre; la dieta, per prudenza, è sconsigliata ai diabetici.
Ricordate però che il gelato è pur sempre un alimento calorico: un gelato alla frutta di 100g, ad esempio, ha circa 140 calorie, mentre superano 300kcal quelli alla crema e cioccolato.
Dieta al gelato per dimagrire cielo azzurro nuvole bianche mare spiaggia estate summer sea ice cream stecco gelato forma cuore rosa sorbetto love mano donna unghie smalto neroPer perdere qualche chilo prima della fatidica prova costume, senza rinunciare al golosissimo gelato, il dolce più amato dell'estate, seguite attentamente la Dieta settimanale ipocalorica del Prof. Migliacci.
Provare per credere...
Dieta settimanale ipocal. di circa 1100/1200 kcal giornaliere del Prof. Migliacci

Lunedì

Colazione un bicchiere di latte 1,8% (parzialmente scremato), caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate.
Metà mattina due albicocche o un succo di frutta.
Pranzo Un gelato confezionato del tipo biscotto o cornetto; oppure
cocomero g 400 o una pesca.
Pomeriggio Un ghiacciolo.
Cena Secondo piatto: bresaola g 80;
Contorno: rughetta, quantità a piacere;
Olio: un cucchiaino extravergine di oliva;
Pane: g 40 o un pacchetto di crackers da g 25.

Martedì

Colazione uno yogurt da g 125 anche alla frutta da latte parzialmente scremato; g 20 di cereali.
Metà mattina una banana o una pesca.
Pranzo una coppa di macedonia con gelato alla crema e/o con panna; una, due cialde.
Pomeriggio un Frozen yogurt piccolo alla frutta.
Cena Pesce arrosto con patate:
un'orata o una spigola o un rombo con g 200 di patate;
Condimento e spezie secondo i propri gusti.

Mercoledì

Colazione un bicchiere di latte 1,8% (parzialmente scremato), caffè a piacere, tre biscotti (g 30 circa).
Metà mattina g 200 di ananas o una pesca.
Pranzo Prosciutto e melone:
prosciutto crudo g 80;
melone g 500;
pane g 40 o un pacchetto di crackers da g 25.
Pomeriggio due bon bon.
Cena una coppa di gelato con due cialde.
Più tardi: un frullato preparato con latte 1,8% (parzialmente scremato) e g 250 di frutta fresca di stagione.

Giovedì

Colazione un succo di frutta;
una tra le vostre merendine preferite.
Metà mattina una pera o una pesca.
Pranzo Un cono di gelato artigianale secondo i gusti ed i desideri di ciascuno, anche con panna;
Pomeriggio un pacchetto di crackers da g 25 o g 200 di ciliege.
Cena Secondo piatto: una coscia di pollo con sovraccoscia senza pelle;
Contorno: insalata o melanzane, quantità a piacere;
Condimento: due cucchiaini di olio extravergine di oliva;
Pane: g 40;
Un ghiacciolo.

Venerdì

Colazione un succo di frutta;
una tra le vostre merendine preferite.
Metà mattina un succo di frutta.
Pranzo * una granita di caffè con panna; due cialde (* ricordarsi che contiene caffeina).
Pomeriggio melone g 200 o g 400 di cocomero.
Cena Insalata caprese:
mozzarella light g 60;
pomodori, quantità a piacere;
condimento: due cucchiaini di olio,
basilico ed altre spezie a piacere;
Pane: g 40.

Sabato

Colazione un cappuccino ed una brioche.
Pranzo due pomodori con il riso, cucinati secondo le proprie abitudini;
Un'insalata verde mista condita con un cucchiaino di olio
Pomeriggio un frozen yogurt piccolo alla frutta o una granita al limone.
Cena al ristorante o a casa Una porzione di spaghetti alle vongole o di risotto alla pescatora;
un semifreddo.

Domenica

Colazione un bicchiere di latte 1,8% (parzialmente scremato) con quattro fette biscottate e due cucchiaini di marmellata.
Pranzo Primo piatto: una porzione di insalata di riso o di pasta fredda.
Frutta: cocomero g 400 o melone g 200;
un sorbetto al limone.
Pomeriggio un cono di gelato artigianale alla frutta.
Cena al ristorante o a casa Secondo piatto: un hamburger;
Contorno: insalata o peperoni a piacere;
Condimento per il contorno: un cucchiaino di olio extravergine di oliva;
Pane: g 40.
Oppure:
Una brioche con gelato e panna.

Dieta al gelato per dimagrire estate mare spiaggia ancora secchio frutta fragole rosse foglie verdi menta coni gelati cono cialda gelato sorbetto rosa fragola cielo azzurro nuvole bianche ice cream summer sea Se i nostri consigli e suggerimenti ti hanno incuriosito, leggi anche gli altri articoli della nostra categoria Salute e Bellezza, lascia le tue opinioni nei commenti e condividi le nostre idee e ricette con le tue amiche e amici su Facebook e Google+, grazie.
Il passa parola è sempre utile e un "Mi piace" sempre gradito! (✿◠‿^) ❤
❤❤❤ Grazie per la lettura ❤❤❤
Leggi anche Dieta estiva: 3 giorni per superare la prova costume

Commenti sull'articolo
Lascia il tuo commento