Sant'Ambrogio, la festa, le fiere e mercatini natalizi a Milano

Milano in festa! Il giorno del santo patrono, la prima della Scala, i mercatini della fiera degli Oh bej! Oh bej e gli altri eventi del 7 dicembre che aprono le festività natalizie all'ombra del Duomo del capoluogo lombardo.

Il 7 dicembre si celebra Sant'Ambrogio, patrono della città di Milano, con festeggiamenti intorno alla Basilica a lui dedicata.

Milano e la festa di Sant'Ambrogio

Sant'Ambrogio, nacque in Germania, a Treviri, nel 339 a.C. da un'importante famiglia, cristiana da generazioni; morì a Milano, il 4 aprile 397, ed è stato un funzionario, vescovo, teologo e santo romano.
La Chiesa cattolica lo annovera tra i quattro massimi dottori della Chiesa d'Occidente, insieme a san Girolamo, sant'Agostino e san Gregorio I papa.
Insieme a san Carlo Borromeo e san Galdino è patrono della città di Milano, della quale fu vescovo dal 374 fino alla morte.
Nella basilica a lui dedicata sono conservate le sue spoglie.
Basilia di Sant'Ambrogio

Le celebrazioni per Sant'Ambrogio

La festa di Sant'Ambrogio ricorre il 7 dicembre, giorno prima della Festa dell'Immacolata, regalando ai milanesi due giorni di festa; i cittadini credenti, per celebrare il santo patrono, sono soliti andare a messa presso la Basilica di Sant'Ambrogio, la cui funzione è tenuta dall'Arcivescovo di Milano.

Per la ricorrenza vengono addobbati gli alberi natalizi, viene assegnato l'Ambrogino d'oro (onorificenze conferite dal comune di Milano), inizia la stagione sciistica, mostre e musei aperti nei giorni 7 e 8 dicembre e molto altro ancora.

La fiera degli Oh bej! Oh bej!

Tra i festeggiamenti c'è il grande mercato tradizionale milanese, curiosamente chiamato "Oh Bej! Oh Bej!" ("Com'è bello, com'è bello!" dal dialetto milanese).
angeli natalizi

Le origini

È una delle più antiche tradizioni milanesi, le prime citazioni storiche risalgono al 1288, quando la festa in onore di Sant'Ambrogio si svolgeva nella zona dell'antica Santa Maria Maggiore.
L'attuale fiera invece risale al 1510 e all'arrivo in città di Giannetto Castiglione, primo Gran Maestro dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro.
In origine la fiera degli Oh bej! Oh bej! si svolgeva presso la Piazza dei Mercanti, poi presso la piazza adiacente alla basilica di Sant'Ambrogio; in seguito la fiera fu spostata nella zona del Castello Sforzesco (Foro Bonaparte) dove è ancora oggi organizzata.
Da Wikipedia:

Giannetto Castiglione era stato incaricato da Papa Pio IV di recarsi a Milano, nel tentativo di riaccendere la devozione e la fede verso i Santi da parte dei cittadini ambrosiani.
Arrivato nei pressi della città, Giannetto ebbe il timore di non essere accolto con favore dalla popolazione milanese, la quale non aveva mai manifestato forti simpatie nei confronti del Papa. Era inoltre il 7 dicembre, giorno in cui si festeggiava il patrono Ambrogio, in coincidenza con l'elezione vescovile del santo avvenuta il 7 dicembre 374. Decise allora di approntare un gran numero di pacchi, riempiti con dolciumi e giocattoli. Entrato a Milano, iniziò con il suo seguito a distribuire il contenuto dei pacchi ai bambini milanesi, i quali si erano radunati intorno al corteo insieme ad una gran folla di cittadini. Il corteo raggiunse la Basilica di Sant'Ambrogio attorniato da una folla festante.
Da allora si cominciò a organizzare, nel periodo della festa dedicata ad Ambrogio, la fiera degli "Oh bej! Oh bej!". erano allestite bancarelle di vestiti, vecchi giocattoli, e soprattutto di prodotti gastronomici. Tipici dell'epoca, insieme con mostarde e castagnaccio, erano i firòn: castagne affumicate al forno, bagnate di vino bianco e infilate in lunghi spaghi.
Le origini del nome Oh bej! Oh bej! risalgono ancora una volta all'episodio dell'ingresso in città di Giannetto Castiglione. Infatti, il nome deriva dalle esclamazioni di gioia dei bambini milanesi che accettavano di buon grado i doni dell'inviato del Papa: l'espressione lombarda "Oh bej! Oh bej!" si traduce in italiano "Oh belli! Oh belli!".

La fiera degli Oh bej! Oh bej! inizia il 7 dicembre e dura fino alla domenica successiva dei giorni di Sant'Ambrogio, durante i quali potrai fare acquisti a buon mercato.

La fiera dell'artigianato

Per vedere, toccare e comprare oggetti di artigianato provenienti da tutto il mondo, unici, originali e di altissima qualità, l'appuntamento è all'Artigianato in Fiera, che ha luogo nei padiglioni di FieraMilano a Rho.
Potrai assistere a eventi musicali, spettacoli di danza, dimostrazioni di cucina e assaggiare il meglio della cucina italiana e internazionale per un tour di nove giorni.
mercatini natalizi
La fiera, infatti, si svolge dal 1 al 9 dicembre, tutti i giorni dalle 10:00 alle 22:00; potrai fare shopping e trovare tante idee regalo.

La Prima della Scala di Milano

Il 7 dicembre è anche il giorno della Prima della Scala, che da inizio alla stagione lirica.
Per il 2019 l'opera scelta è la Tosca di Giacomo Puccini; sarà diretta da Riccardo Chailly, mentre Tosca sarà interpretata dalla star internazionale Anna Netrebko. Francesco Meli interpreta Cavaradossi e Luca Salsi il barone Scarpia.

Lascia un commento e visita la nostra Home, troverai altre ricette e consigli utili.
Seguici anche su Telegram, Pinterest, Facebook e Instagram.

Ti aspettiamo!

E… un tuo "Mi piace" sarà molto apprezzato! (◕‿◕🌼)¸ Grazie! 💖

Buone Feste! 💫💫🌟✨

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Commenti sull'articolo
Lascia il tuo commento

Iscriviti alla newsletter