Busiate al pesto alla trapanese | Origini agghiata trapanisa

La ricetta originale del pesto alla trapanese, sugo tipico siciliano per condire le busiate fatte in casa nelle zone di Trapani, da San Vito lo Capo a Marsala, da Selinunte alle isole Egadi. Un sugo veloce e semplice da preparare tutto a crudo, anche con i pomodori secchi da servire sulle bruschette. Ideale per le giornate più calde dell’estate.

Il pesto alla trapanese (pasta cull'agghia in dialetto siciliano) è un primo piatto tipico di Trapani e di tutta la Sicilia occidentale.
È un condimento per la pasta che si prepara completamente a crudo e per questo ideale nelle calde giornate dell'estate.
Conosciuto anche come "agghiata trapanisa", il pesto alla trapanese ha origini antiche: si narra che furono i marinai genovesi, provenienti dall'Oriente, a far conoscere ai siciliani del porto di Trapani il loro pesto tradizionale, quello tipicamente verde, fatto con basilico, aglio e pinoli.
I marinai trapanesi rielaborarono il pesto, cambiarono gli ingredienti e usarono quelli tipici del territorio siculo: nacque quindi il pesto rosso fatto con pomodori freschi, aglio, mandorle e ricotta salata.
busiate pesto alla trapanese agghiata trapanisa origini primo piatto pronto pasta fresca tavola tovaglia bianca pomodoro rosso basilico aglio mandorle ricetta sicilianaDa anni sono tante le varianti di questo pesto, si possono sostituire i pomodori freschi con quelli secchi e, in entrambi i modi, può essere un ottimo condimento sulle bruschette, mente la ricotta salata può essere sostituita con il formaggio pecorino grattugiato.
Il pesto alla trapanese, che il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha inserito tra i Prodotti agroalimentari tradizionali siciliani, è un sugo cremoso e molto gustoso che arricchisce la pasta, sopratutto se fresca come le busiate, pasta fatta in casa (sono simili ai maccheroni, preparati attorcigliando la pasta su un ramo di buso, il fusto di una pianta della famiglia delle Graminacee) tipica del trapanese.
In questo video potete guarda come si preparano le "busiate" in Sicilia.

In alternativa potete usare gli spaghetti, o i bucatini oppure le linguine.san vito lo capo trapani litorale mare montagna erice golfo spiaggiaSe volete approfittare delle vacanze estive, potete visitare la città di Trapani e tutta la sua provincia, affacciata sul mare, San Vito lo Capo, Marsala, Mazara del Vallo, Castelvetrano e Selinunte...
tramonto saline marsala trapani mare mulino castelvetrano templi selinunte parco archeologico sicilia e le splendide isole Egadi, Levanzo, Marettimo e Favignana, con le sue famose cale, Cala Azzurra, Cala Rossa e il Lido Burrone.
levanzo favignana isole egadi porticciolo mare cala azzurra spiaggia In questi luoghi potete assaggiare le Busiate cu l'agghiata trapanisa preparate dalle esperte mani delle donne siciliane, oppure potete seguire la ricetta, davvero molto facile, e preparare il pesto direttamente a casa vostra.
Buon appetito! (✿◠‿^) ❤

Busiati cu l'agghiata trapanisa

(Pasta fresca tipo "busiate" con il pesto alla trapanese)

Ingredienti per 4 persone
ingredienti busiati cu l'agghiata trapanisa mortaio aglio basilico pinoli olio extravergine d'oliva mandorle pomodoro rosso

  • 400g di Pasta fresca tipo busiate
  • 600g di pomodori freschi maturi
  • 3-4 spicchi d'aglio
  • 70g di mandorle pelate
  • 1 mazzetto di foglie di basilico fresco
  • 3 cucchiai di pecorino grattugiato
  • sale q.b.
  • pepe macinato al momento q.b.
  • olio extravergine d'oliva q.b.
  • 1 mortaio

Preparazione

  1. Lavate delicatamente il basilico e asciugatelo.
  2. In una pentola mettete abbondante acqua e portatela a bollore; incidete la superficie dei pomodori e metteteli nell'acqua bollente.
    Fate sbollentare per pochi minuti, in modo che i pomodori possono essere spellati con facilità. Mettete quindi i pomodori in acqua fredda e sbucciateli, eliminate i semi e tagliateli a pezzi piccoli.
  3. Sbucciate gli spicchi d'aglio, metteteli nel mortaio, aggiungete il sale, il pepe, il basilico e iniziate a pestare, fino a ottenere una crema; mettete il composto ottenuto in una ciotola, aggiungete i pezzi di pomodoro e mescolate.
  4. Sempre nel mortaio, mettete le mandorle e pestatele fino a ottenere una poltiglia che andrete a versare sul sugo di pomodori, aglio e basilico. Versate una generosa dose di olio extravergine d'oliva e mescolate per amalgamare il tutto. Se necessario, aggiustate di sale.
    Se non avete il mortaio, potete usare anche un frullatore o un mixer a immersione, facendo attenzione a far prima raffreddare le lame dentro il frigo, così da non far ossidare il basilico.
    Il pesto ottenuto va consumato subito oppure chiuso in contenitori di vetro ermetici e posto in frigo per un paio di giorni.
    pesto alla trapanese pomodoro rosso agghiata trapanisa aglio basilico contenitore vetro ermetico
  5. Cuocete la le busiate in abbondante acqua salata e scolatele al dente.
    Versate la pasta scolata in un recipiente capiente, unite il pesto alla trapanese, il pecorino grattugiato, amalgamate il tutto e servite.

Il consiglio in più...

Le busiate cu l'agghiata trapanisa sono davvero squisite, ma il gusto è un po' forte.
Che ne dite di rinfrescarvi e addolcirvi la bocca con una fresca granita di limone siciliana?granita siciliana bicchiere vetro foglie menta tovaglia gialla cucchiaino estate
Lasciate un commento e condividete con noi le vostre opinioni in merito, saranno molto gradite.
Visitate la nostra Home, troverete tanti argomenti interessanti; venite a trovarci anche su Facebook, Telegram, Pinterest e Google+, grazie.
Vi aspettiamo!
Il passa parola è sempre utile e un "Mi piace" molto gradito! (🌺◠‿^) ❤
❤❤❤ Grazie per la lettura ❤❤❤

Commenti sull'articolo
Lascia il tuo commento

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Telegram: