Come lavare e trattare i capelli ricci e crespi

Come lavare e pettinare i capelli ricci? Si può usare il pettine o la spazzola sui capelli ricci asciutti o bagnati? Ecco alcuni consigli e regole per avere ricci perfetti, elastici e luminosi da sfoggiare con orgoglio, dall'aspetto sano e quali shampoo e balsamo usare per prendersi cura e nutrire i capelli ricci e crespi.

I capelli ricci hanno una meritata reputazione per essere tra i tipi di capelli più difficili da gestire.
Chi ha i capelli ricci (come me!) sa bene di quante cure necessitano!
Soprattutto hanno bisogno di prodotti molto idratanti, necessari per creare uno styling che dia loro definizione ed elasticità.
Spesso si ricorre all'uso di piastre liscianti per renderli più facili da gestire, ma con conseguenze negative per la capigliatura che alla fine sarà molto crespa, con doppie punte e dall'aspetto simile alla criniera di un leone.

Come lavare e trattare i capelli ricci e crespi prima e dopo viso donna capelli castani riccoli occhi marroni

Come prendersi cura dei capelli ricci

Che cosa fare se si vogliono avere dei bei ricci, naturali proprio in vista dell'estate?
Alcuni consigli e regole possono aiutare ad avere una capigliatura invidiabile, eliminando l'effetto crespo e trasformando i capelli secchi in chiome setose e con morbidi riccioli.

Un buon taglio di capelli è la chiave!

Le doppie punte creano l'effetto crespo: il modo migliore per impedirlo è tagliarli ogni 6-8 settimane, rivolgendosi a un professionista e chiedendo un buon taglio per capigliature ricce.
È bene non tagliare i capelli troppo corti, ma farsi consigliare uno styling adatto al proprio viso.

Lo shampoo: come lavare i capelli ricci

Sui capelli ricci lo shampoo non va fatto tutti i giorni. Le chiome ricce non producono la stessa quantità di oli naturali degli altri tipi di capelli e tendono facilmente a diventare crespi e secchi.
Basta lavarli 2-3 volte la settimana, limitando a un solo lavaggio settimanale per le chiome più secche.

Per migliorare l'aspetto dei capelli ricci, un po' aridi e crespi, basta cambiare piccole abitudini, come ad esempio il modo di fare lo shampoo, una delle operazioni più semplici che però contribuisce notevolmente sull'aspetto della capigliatura.
Prima di ogni cosa bisogna spazzolare i capelli, perché non si devono mai lavare i capelli se prima non si sciolgono tutti i nodi.

  1. Distribuite sui capelli asciutti un balsamo leggero, di quelli senza risciacquo opure uno spray districante.
    donna mette spray districante su capelli ricci
  2. Con una spazzola a setole morbide o un pettine di legno, spazzolate bene tutta la capigliatura.
    donna pettina i suoi capelli ricci con un pettine di legno

Scelta dello shampoo

Da evitare gli shampoo che contengono solfati (che tolgono alla pelle le sue difese naturali), siliconi e parabeni che possono causare gravi patologie.
Da preferire i prodotti delicati, idratanti e nutrienti, shampoo e balsami a base di oli e burri naturali come karité, Argan, olio di oliva, avocado, adatti per le capigliature ricce, che nutrono i capelli restituendogli la loro naturale idratazione rendendoli soffici e disciplinati.

Come fare lo shampoo

  1. Bagnate i capelli con acqua tiepida (mai troppo calda!) applicate lo shampoo e massaggiate dolcemente con i polpastrelli, con movimenti circolari per migliorare e stimolare l'afflusso di sangue, aiutando le sostanze nutrienti e idratanti dello shampoo ad arrivare ai follicoli; il massaggio va fatto partendo dalla nuca, passando poi ai lati salendo fino alla fronte.
    donna fa lo shampoo sotto la doccia
  2. Distribuite lo shampoo alle radici e sulle lunghezze dei capelli, evitando le punte perché, essendo molto più fragili, possono diventare ancora più secche.
  3. Lasciate agire lo shampoo per 2 minuti quindi sciacquate abbondantemente.
  4. Per l'ultimo risciacquo usate acqua fresca, che sigilla la struttura del capello aumentandone la lucentezza.

Idratare i capelli ricci

Finito lo shampoo, tamponate i capelli: ricordate che le chiome ricce non vanno strizzate e torturate, ma coccolate con un asciugamano morbido, perfetto il telo in microfibra per avvolgere dolcemente i vostri ricci.
donna asciuga i capelli con telo spugna accappatoio bianco

  1. Dopo averli tamponati, applicate un balsamo districante, o una maschera nutriente e idratante, per eliminare i nodi e renderli soffici; applicateli sulla lunghezza e sulle punte dei capelli, non sulle radici.
    donna applica balsamo sui capelli ricci bagnati
  2. Massaggiate e pettinate bene i capelli partendo dalle punte; potete usare anche un pettine con i denti larghi e punte arrotondate per sciogliere bene i nodi, da usare con delicatezza per non far soffrire troppo i capelli.
    Pettinate tutta la chioma, perché le capigliature ricce non si pettineranno più fino al prossimo shampoo.
    Se il prodotto che avete usato prevede un risciacquo, lasciate agire per almeno cinque minuti.

    Nel caso di balsamo senza risciacquo, applicatelo sui capelli dopo averli divisi in quattro sezioni e dalla punta, distribuitelo su tutta la capigliatura in maniera uniforme.

Styling

Per lo styling scegliete prodotti idratanti, senza alcool così i capelli non diventano secchi e crespi e non si appesantiscano con un effetto rigido.
255
Usate una crema modellante o un olio nutriente sui capelli umidi; per ottenere dei ricci ben definiti, avvolgete piccole ciocche di capelli attorno alle dita, tenetele in posa una decina di secondi e poi rilasciateli delicatamente.

Come asciugare i capelli ricci

I capelli ricci andrebbero asciugati sempre al naturale, dopo averli tamponati delicatamente con un telo in microfibra, senza sfregarli, evitando i teli in spugna che elettrizzano i capelli.
Il miglior modo per asciugare i capelli ricci è con la tecnica del plopping, soprattutto durante l'estate ma anche in inverno, in una casa ben riscaldata.

Quando non è possibile asciugarli all'aria, usate un phon, meglio con ionizzatore, che non secca i capelli, e un diffusore, a velocità bassa e con temperatura tiepida.

Prima di usare il phon, distribuite sui capelli un prodotto adatto a proteggerli dal calore.
Il phon va usato a una distanza di 15-20 cm dal cuoio capelluto, con aria tiepida e a velocità media, muovendolo a destra, a sinistra senza tenerlo fisso su un punto per evitare di rovinare i capelli.
Se volete dare più volume, asciugate i capelli a testa in giù.

donna asciuga i capelli ricci con phon e diffusore

  1. Per asciugare i capelli ricci usate il phon con diffusore oppure all'aria (meteo permettendo).
  2. Date un tocco finale di styling rifinendo le ciocche ormai asciutte con piccole dosi di crema oppure olio nutriente modellante.
    donna definisce styling capelli ricci con olio bracciale

Il consiglio furbo

Fondamentale per chi ha i capelli ricci: Non pettinate mai i capelli ricci!

Fatelo solo ed esclusivamente prima di procedere con lo shampoo, perché l'uso di spazzole e pettini sui capelli ricci asciutti e non protetti da balsami li rende crespi.
Per gestirli quotidianamente usate la punta delle dita con cui applicherete una noce di crema idratante di definizione sui capelli.

bellissima donna con bellissimi capelli ricci lunghi

E voi, avete i capelli ricci? Avete altri consigli da suggerire?

Lasciate un commento e condividete con noi le vostre opinioni o consigli in merito, saranno molto graditi.
Visitate la nostra Home, troverai tanti altri consigli, ricette e argomenti interessanti; vieni a trovarci anche su Facebook, Instagram, Telegram e Pinterest, grazie.

Ti aspettiamo! 💖

Il passa parola è sempre utile e un tuo "Mi piace" molto gradito! (🌺◠‿^)
❤❤❤ Grazie per la lettura ❤❤❤

L'articolo è solo informativo, perché Think Donna non offre trattamenti medici né fa diagnosi.
Fate attenzione sempre per eventuali allergie. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico di fiducia e/o di specialisti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Commenti sull'articolo
Lascia il tuo commento

Iscriviti alla newsletter